myusa.it

Viaggio in Arizona

Guida di viaggio in Arizona

arizona guida viaggioL’Arizona è sicuramente uno di quei luoghi del mondo che una volta visitato ti rimane nel cuore per sempre, il deserto rosso, il grand canyon, la monument valley, le notti stellate…

GEOGRAFIA
L’Arizona è uno stato federato situato nei territori del sud-ovest degli Stati Uniti, confina con Nuovo Messico, Utah, Nevada, California e Messico, e per una piccolissima parte col Colorado (ai Four Corners).
La sua capitale è Phoenix, città con oltre 1.320.000 abitanti che anche il centro più popoloso dello Stato; altre importanti città sono Tucson, Flagstaff, Sedona e Kayenta in prossimità della Navajo Nation, la più grande riserva indiana degli Usa.
L’Arizona è sicuramente famosa non tanto per le città quanto per le sue incredibili risorse naturali: il Grand Canyon, la Monument Valley, Il Canyon de Chelley, il Glen Canyon, il Painted Desert e tanto altro ancora.

COME ARRIVARE
Esistono diverse possibilità per giungere in Arizona, parliamo ovviamente di voli; sta a voi decidere dove preferite arrivare:
>Phoenix: potete prenotare un volo per la capitale, tratta discretamente economica ma occorre fare scali (minimo 1); il vantaggio sono le tariffe contenute per tale città (dovete prenotare da internet…), lo svantaggio è che Phoenix si trova “troppo al centro” dello stato e rende più difficile iniziare il tour in auto o moto.
>Los Angeles: spesso la visita dell’Arizona viene abbinata a quella di altri stati come ad esempio la California ma anche il New Mexico, il Colorado, lo Utha… le tariffe per Lax sono discretamente agevoli e con un’auto a disposizione il tragitto non sarà lunghissimo.
>Las Vegas: è sicuramente un ottimo punto di partenza per girare l’Arizona, poiché la città più illuminata del mondo è molto vicina al confine (si trova in Nevada) e partendo da li potrete visitare il Leak Mead National Park.
P.S. ricordatevi di avere tutta la documentazione necessaria per entrare negli USA!!

COME MUOVERSI
Il discorso è breve, è assolutamente necessario avere a disposizione un’auto o una moto con le quali potrete spostarvi lungo le “drittissime” e suggestive route americane.
Preparatevi dei buoni cd e tanta voglia di guidare, non temete, lo spettacolo che vedrete non vi farà sentire alcuna fatica.
Vi ricordo che l’auto la potrete noleggiare in aeroporto o nella città di arrivo (costa meno ma è meno pratico) e che riportandola nello stesso punto in cui l’avete noleggiata risparmierete un po’ di soldi; cercate di creare tour circolari (anche perché i voli di norma sono a/r).

DOVE ALLOGGIARE
Scordatevi gli hotel di lusso (ma chi li vuole poi…) e preparatevi per l’avventura: voi, l’auto e l’infinito. Il numero ideale di partecipanti al viaggio è 4, perché i motel Usa hanno tutte camere delle stesse dimensioni.
Il consiglio è di alloggiare in motel appartenenti alle grandi catene, che a differenza degli altri vi garantiscono una certa igiene e un trattamento standard. I migliori sono sicuramente i Motel 6 per qualità e prezzi incredibilmente bassi; poi ci sono i Days Inn, i Travelodge e infine i Best Western ma questi sono dei veri e propri hotel e costano di più. Hotel Arizona.

MANGIARE
Il problema del cibo in vacanza è per noi italiani sempre una bella croce; non aspettatevi di incontrare Terence Hill e Bud Spencer che mangiano i fagioli ma fast food e tavole calde.
Se volete saggiamente evitare i vari McDonald’s, Burger King, Wendy’s, il mio consiglio è di mangiare da Denny’s o Jbc che sono grandi catene di ristorazione che offrono cibo comunque mangiabile a basso prezzo (12 dollari coca e steak).
Si mangia invece discretamente nelle zone indiane, a nord-est, dove incontrerete tanti piccole tavole calde gestite dai nativi; sicuramente non vi guarderanno di buon occhio ma le loro frittelle e i fagioli al chili sono ottimi.

METEO
L’Arizona ha un clima particolare o meglio ne ha più di uno. Il periodo ideale per il viaggio è settembre-ottobre ma anche aprile e maggio. Nelle zone a confine con la California il clima è molto caldo e assolato, da quelle parti non piove mai.
Diverso è il discorso per le zone vicino al Grand Canyon, quindi Williams, Flagstaff e dintorni, zone boschive; in autunno e primavera è temperato caldo di giorno e veramente freddo di notte, a settembre si può passare dai 24 gradi di giorno a zero di notte, qui le precipitazioni sono possibili. Stessa forte escursione per il “painted destert”, le zone a est, dove la notte non è affatto caldo.
Quindi per un viaggio in Arizona portatevi un abbigliamento misto.

COSA VEDERE
Cercate di fare un tour che includa tutte le tappe più importanti:
>Grand Canyon National Park: una delle più imponenti creazioni di madre natura, centinaia di kilometri di gole, il più importante esempio del fenomeno dell’erosione fluviale.
L’intero parco si estende su una superficie di oltre 4931 Km², mentre il canyon è lungo ben 446 km con una profondità di 1600 m e una larghezza fino a 29 Km.
Appena parcheggiata l’auto, vi avvicinerete alla sponda (quella sud è in Arizona) e intuirete andando avanti che dietro qualche albero c’è qualcosa di incredibile ma nulla, né le foto né le parole possono minimamente descrivere cosa proverete alla vista di questa meraviglia, rimarrete senza fiato.
Una volta nel parco potrete scegliere di partecipare a varie escursioni organizzate. Potrete girare in quad per i boschi o guardare tutto d’alto con un tour in elicottero (non particolarmente economico). In ogni caso recatevi al centro escursioni nel villaggio principale, dove ci sono tra l’altro diversi ristoranti, e scegliete la vostra escursione. Molto bello è scendere sino in fondo alla gola, lungo le rive del fiume Colorado. P.S. state attenti a non fare stupidaggini!!!
>Monument Valley: imponenti rocce si ergono nel deserto rosso. La monument valley è uno dei posti più incantevoli del mondo. Tutti l’hanno già vista in qualche film o foto; situata a nor-est del Grand Canyon vi innamorerete dei suoi paesaggi sconfinati dei suoi tramonti color fuxia. L’ingresso nel parco costa 5 usd a persona e vale per una giornata intera; con l’auto vi avventurerete dentro la monument dove ammirerete da vicino le rocce, vi sembrerà di essere in un film western. Siamo nella Navajo Nation e in queste zone vivono solo Indiani. Il mio consiglio è di dormire a Kayenta uno dei pochi centri vicini alla monument, luogo letteralmente perso fuori dalla civiltà. I prezzi degli alberghi sono più alti rispetto alla media, anche perché ci sono tre motel: il Best Wester offre una ricca colazione.
Se potete, fate una “capatina” in Utha a vedere il Glen Canyon e Lake Powell…
>Four Corners: è il punto di incintro di ben 4 stati: Arizona, Utha, New Mexico e Colorado; si trova nella punta nor-est dell’Arizona e da li già si cominciano ad intravedere le cime innevate del Colorado.
>Canyon de Chelley National Park: un’altra formazione rocciosa che merita sicuramente una visita, è un piccolo Grand Canyon.
>Lake Mead: il lago formato dal fiume Colorado sede di una imponente diga. E’ molto vicino al Nevada e a Las Vegas.
>Città: da vedere Phoenix, anche se è la classica città americana, Kingman, città di fondazione della famosissima Route 66, Williams, graziosa cittadina non distante dal Grand Canyon, Flagstaff, dove si trova uno dei più grandi planetari al mondo e città di mille avvistamenti alieni, Sedona la capitale mondiale del New Age e del relax, Lake Havasu City dove molte famiglie passano i week-end sul lago, Quartzsite dove troverete gli ultimi Hyppie d’America che vivono ancora nelle roulotte.

L’Arizona deve essere vista tutta, non abbiate paura di fare centinaia di Km al giorno perché è molto meno difficile di quel che sembra. Decidete prima di partire il vostro itinerario e portatevi assolutamente un GPS, non avrete problemi!!!

FEEDBACK

/* ]]> */