myusa.it

Attrazioni Miami

[soliloquy id="3480"]

Cosa vedere e visitare a Miami e Miami Beach?

Quando ci si reca a Miami e Miami Beach, raramente lo scopo del viaggio è di natura prettamente culturale, nel senso che difficilmente queste due divertenti cittadine sapranno ammagliarvi con la loro ricchezza architettonica (che potrebbe svelarsi solo agli intenditori) o il loro patrimonio culturale. Con questo non voglio sminuire Miami, le sue attrazioni o i suoi musei, vorrei solo farvi inquadrare bene la città che più che da vedere è da vivere, perché Miami è la capitale del divertimento giovanile USA.

Prima di iniziare l’elenco di quello che non possiamo assolutamente perderci quando visitiamo la calda città del sud della Florida, mi piacerebbe farvi immaginare il clima, non in senso meteorologico, che respirerete una volta arrivati. Ora, non posso certo chiedervi di chiudere gli occhi, ma vi assicuro che vi sembrerà di essere una moderna città latina. Miami è davvero diversa rispetto al resto degli Stati Uniti, la forte immigrazione dalla vicina cuba l’ha resa un mondo a parte, una realtà sociale e culturale incredibilmente diversa da città come New York, San Francisco, Boston o Chicago. La prima cosa che ho pensato dopo essere atterrato, non sembrava di essere negli USA.

Chiusa questa parentesi è il caso di rendere innanzitutto giustizia alla già denigrata ricchezza architettonica di Miami e più precisamente di South Beach, appartenente al comune di Miami Beach. Qui troverete fantastici esempi di edifici in pieno stile Art-Decò, non solo nella celeberrima Ocean Drive, la strada che da sull’oceano i cui palazzi vengono illuminati con colori sgargianti di notte, ma anche nel cosiddetto Art Déco Historic Districts, sempre sito in Miami Beach. Questo non è un vero e proprio distretto e comprende alcune vie tra le quali Espanola Way, Collins Avenue e Washington Ave. Farci un bel giro è d’obbligo, sia di giorno sia di sera. Oltre all’Art Decò troverete esempi di Revival Mediterraneo, primo stile utilizzato dalla città per valorizzare la zona più turistica e il Miami Modernism, in voga negli anni ’50. Sulla Ocean Drive potrete trovare l’Art Deco Welcome Center, che vi introdurrà al Distretto grazie a informazioni, guide e souvenir di ogni tipo.

Poco lontano, sempre a South Beach, troverete l’Holocaust Memorial, opera di Kenneth Treister che cerca di ricordare il dramma della Shoah, l’olocausto, la deportazione del popolo ebraico ad opera del regime Nazista. Un Memorial davvero bello e toccante, sito tra Meridian Avenue e Dade Boulevard. Qui qualche info in più www.holocaustmmb.org.

Sempre rimanendo a South Beach, credo non ci sia bisogno che vi dica di visitare le immense spiagge, dove la sera ed anche il giorno, soprattutto nel periodo di più alta stagione, troverete feste e concerti live. Al sunset (tramonto) bevetevi un rinfrescante cocktail un uno dei tanti bar con vista sull’oceano, la sera divertitevi nei locali che offrono Miami e Miami Beach, ce n’è davvero per tutti i gusti: dal latino americano alla musica elettronica. Durante lo Spring Break, la pausa dalle lezioni per gli studenti USA, che arriva tra Febbraio e Marzo, Miami si riempe di giovani e potrete trovare feste a qualsiasi ora del giorno e della notte; per chi ama la musica elettronica e dance, da non perdere l’annuale Ultra Music Festival, sempre durante lo Spring Break.

Se alloggiate a Miami Beach, per visitare la città di Miami dovrete prendere l’autobus o il taxi, attraversando i ponti che collegano le due città scorgerete da subito vasto centro urbano di Miami.
Miami Downtown è il cuore della città, dove gli alti grattacieli si prendono tutte le attenzioni del visitatore. La zona, che si sviluppa intorno a Flager Street, può essere visitata anche grazie all’ausilio del Metromover, una monorotaia senza conducente. Da non perdere il Bicentennial Park, dove sono in corso di completamento importanti modifiche strutturali che comprendono la creazione del Museum Park.

Il Coconut Groove è uno storico quartiere di Miami che ospita numerose residenze, hotel e locali. Tra le altre cose, da vedere la Vizcaya Museum & Gardens, una villa costruita in stile rinascimentale italiano, il Grove Center e il City Hall dove ha sede l’amministrazione cittadina.

Little Havana è il quartiere che più di tutti testimonia la forte immigrazione cubana. Una visita, che consigliamo di giorno, vi proietterà per un attimo nella bella isola caraibica. Se desiderate approfondire la cultura cubana non mancate di visitare il Museum of the Cuban Arts.
A sud di Miami Beach c’è Key Biscayne, dove molti vip e miliardari hanno costruito le loro lussuose dimore. Un buon motivo per andare a visitare la zona è il Miami Seaquarium, un interessante parco marino che saprà soddisfare sia i grandi che i piccoli.

FEEDBACK