myusa.it
viaggio burlington
dove sei: Home » Guide USA » Burlington

Cosa Vedere a Burlington: guida di viaggio

Confronta Hotel Burlington
Assicurazione Viaggio
Noleggio Auto
Voli per Burlington
Clicca per GoogleMap™

Visitare Burlington in Vermont

Burlington è una piccola cittadina appartenente al bellissimo stato del Vermont, la più grande per la precisione visti i suoi 39.000 abitanti. La città sorge sulle sponde orientali del Lake Champlain a circa 350Km dalla città di Boston. L’area è dotata anche di un aeroporto internazionale (Burlington Int. IATA: BTV) che collega il Vermont con alcune delle principali città degli Stati Uniti, quindi se decidete di volare da queste parti sarà necessario fare scalo negli States. Sempre a Burlington si trova la Vermont University.

burlington-viaggio
Partendo sempre dal presupposto che la città è piccola e non necessita di giorni per essere visitata ma di qualche ora, la stessa può essere il punto di partenza o di passaggio per uno stupendo tour nel meraviglioso stato del Vermont, ovviamente noleggiando un’auto.

Clima di Burlington: quando andare

I periodi migliori per andare, visto il clima continentale che comporta inverni molto freddi e lunghi ed estati tiepide ed umide, sono senza alcun dubbio la primavera e gli inizi dell’autunno.

In primavera è più facile trovare bel tempo anche se la zona, come tutte le regioni del New England è soggetta ad abbondanti precipitazioni; i paesaggi sono splendidi grazie ad un verde così rigoglioso che molto ricorda l’Irlanda.

L’autunno è il periodo di cosiddetta alta stagione, quando il Vermont si riempe di turisti giunti a vedere il fenomeno del foliage; se si becca il periodo giusto, di solito intorno alla metà di Ottobre, si potrà godere di panorami mozzafiato con colori stupefacenti.

Visitare il centro di Burlington

Tornando a Burlington è d’obbligo una passeggiata in centro che vi poterà via non più di qualche ora. Si inizia dal cuore di Burlington, Main Street: camminate lentamente, fermatevi in un locale per prendere un caffè e provate ad abbracciare il lento e rilassato stile di vita del Vermont.

Proseguite il tour dirigendovi a Church Street Marketplace, la zona più viva e commerciale della città, con strade lastricate e numerosi bar, ristoranti e negozi: Burlington è piccola ma durante il weekend (da venerdì a sabato) la sua notte diviene decisamente movimentata. Un museo degno di nota è il Fleming Museum che ospita una vasta collezione di opere e cimeli dei nativi americani ed anche una interessante raccolta di arte contemporanea USA, con artisti del calibro di Andy Warhol.

Gli amanti della birra non possono perdersi il Magic Hat Brewery (5 Barlett Bay Road, South Burlington), un celebre birrificio che potrete naturalmente visitare con annessa degustazione.

Non può mancare l’attività all’aperto, per godere della sconfinata natura del Vermont: dirigetevi verso il Waterfront di Lake Champlain dove potrete prendere parte a bike tour o escursioni a piedi: le bici possono essere noleggiate a Main Street. Destinazione molto amata dai ciclisti è il Burlington Bike Path, con ben 14 miglia di pista ciclabile.

Quindi, se siete di fretta dedicate qualche ora alla visita del cuore della città, se avete un paio di giorni a disposizione potete approcciare con calma Burlington e dedicarvi a qualche attività fuori porta anche in bici.
Burlington vi colpirà per la sua calma ed il suo stile di vita rilassato e ben amalgamato con la natura circostante.

Dove mangiare a Burlington

Nei miei due giorni a Burlington ho fatto un pranzo al sacco, un panino velocissimo e due cene degne di nota.

Nella prima sera siamo stati colti da un’improvvisa voglia di pizza, abbiamo però deciso che non saremmo finiti da Domino’s Pizza o simili. Abbiamo così iniziato a cercare e ci è venuto fuori American Flatbread (115 St Paul St, Burlington, VT 05401), una pizzeria con forno a legna dalle super promettenti recensioni.
Entriamo, ambiente abbastanza spartano in stile industriale con forno a legna ed annessa catasta a vista: probabilmente è stata la scelta più azzeccata.

Vado con un classico americano, la Pepperoni Pizza che si rivela buona anche nell’impasto (comunque non leggerissimo). Ci sono due taglie di pizza, la small e la Large: i camerieri sanno consigliarvi le porzioni se siete indecisi.

Per la seconda ed ultima sera cerchiamo qualcosa di più ricercato e finiamo per andare al Revolution Kitchen (9 Center St, Burlington, VT 05401) dove abbiamo mangiato molto bene anche se devo ammettere che non è poi così “rivoluzionario”. Interni in stile industriale, sevizio cortese, pietanze davvero gustose e ben impiattate: ottima cena.

Ah, quasi dimenticavo le due nostre colazioni “da leoni” in due tipicissimi diner americani, l’Handy’s Lunch (74 Maple St) e l’Henry’s Diner (155 Bank St): un vero e proprio tuffo nella provincia americana dei film, il primo con le classiche poltrone rivestite in plastica.

Sommario
Rating Autore
1star1star1star1star1star
Aggregate Rating
5 based on 1 votes

Aggiungi un commento

Vuoi ricevere informazioni utili, sconti riservati e materiale super per pianificare i tuoi viaggi in USA? Iscriviti, odiamo lo spam quanto te!

Cliccando su "Voglio i Consigli di Viaggio!" , autorizzi myusa.it nella persona di Andrea Tobanelli al trattamento dei Suoi dati nel pieno rispetto del D.lgs 196/2003. Non riceverai mai spam.

Responsabile Contenuti

Andrea Tobanelli

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Seguimi Su

Vuoi chiedere informazioni e consigli oppure raccontare il tuo viaggio in USA? Iscriviti al nostro gruppo privato su Facebook!

Vai al Gruppo Facebook!