myusa.it
boston guida viaggio
dove sei: Home » Guide USA » Boston

Viaggio a Boston: la guida di myusa.it

Cosa Vedere e Fare a Boston
  Attrazioni di Boston
 Dove Mangiare
Clicca per GoogleMap™

Conoscere Boston
Clima a Boston
Trasporti Pubblici
 Arrivare a Boston
Aeroporto di Boston

Risorse
Boston City Pass
Hotel a Boston
Assicurazione Viaggio
Noleggio Auto
Voli per Boston

Visitare Boston: pianifica la tua visita al meglio

Adoro Boston, soprattutto apprezzo la sua incredibile capacità di coniugare un grande passato e un presente importante. Passeggiando per le vie di Boston non faticherete a respirare quest’atmosfera sofisticata, di una città che sa di avere dato tanto agli Stati Uniti e che è al contempo convinta di poter svolgere ancora un ruolo da protagonista.

E poi è bella, indiscutibilmente bella e anche a misura d’uomo se la vostra visita si limiterà alle zone centrali. Fuori le cose sono un po’ diverse…

Il 16 Dicembre 1773 alcune navi inglesi cariche di tè, ancorate nel porto di Boston, furono assalite dagli allora coloni americani e il loro carico buttato in mare: la tradizione vuole che questo episodio rappresenti l’inizio spontaneo della Rivoluzione Americana.
A quel tempo Boston era la seconda città per importanza negli Stati Uniti, preceduta solo da Philadelphia: adesso è una bella metropoli adagiata sul mare, protetta da una baia frastagliata, ricca di vestigia che meritano una visita.

Geografia di Boston

Boston, capitale del Massachusetts, conta circa 700.000 abitanti ma se si considera l’intera area metropolitana, la “Greater Boston”, si arriva circa a 4,5 milioni di persone.

Boston è da sempre un importante porto commerciale, grazie alla sua fortunata posizione sull’Oceano Atlantico, qualche centinaio di km a nord rispetto a New York City. Oggi l’espansione della città l’ha portata a includere una serie di ampie penisole collegate fra loro da tunnel sottomarini (una soluzione parecchio in voga nelle grandi metropoli della costa atlantica) e da giganteschi ponti.

Boston può essere sicuramente una tappa imperdibile del vostro on the road alla scoperta del nord est USA, del New Enlgand ma può essere facilmente raggiunta da New York City anche mezzo bus o treno della Amtrak.

Il clima è abbastanza rigido d’inverno e molto caldo d’estate. Potendo scegliere il periodo migliore per visitare Boston è l’autunno, quando si può assistere al suggestivo fenomeno del “foliage” e gli alberi si accendono di indimenticabili tonalità comprese fra il rosso e il marrone. Io però sono andato ad Agosto.

boston viaggio

Boston è servita da un suo aeroporto internazionale e sorge molto vicina ad altre città di interesse turistico qui New York, Philadelphia e Washington DC verso sud, Portland e le coste del Maine verso nord. Il sistema dei collegamenti su gomma e rotaia è particolarmente sviluppato.

Cosa fare e visitare a Boston

Il centro di Boston è un mix elegante di moderna sobrietà e antico fasto.  Impressiona vedere l’antico Old State House, Il palazzo del potere, il simbolo della potenza britannica, orgoglioso dei suoi simboli monarchici che ne abbellivano la facciata, oggi stretto e oscurato fra gli altissimi grattacieli del Financial District, scuri e minacciosi. Sembra quasi una parabola della vicenda che ha visto protagoniste Inghilterra e Stati Uniti: chi si ergeva maestoso una volta è adesso un pigmeo oscurato dalla potenza dei nuovi dominatori.

La sensazione opposta si riscontra a Market Square, dove Samuel Adams teneva i suoi comizi contro il dominio inglese. L’ambiente è vasto e piacevole, il mercato coperto affollato di gente vociante, la luce del sole arriva diretta e non oscurata da palazzi moderni Sembra quasi di trovarsi in un’altra città rispetto al luogo dove sorge l’Old State House. Luce e ombra come simboli di libertà e dominazione. E’ il luogo ideale per pranzare.
In America queste allegorie non sono mai casuali, e gli esempi non si contano.

Il Waterfront, con i suoi musei e il suo acquario, sono a distanza di una breve passeggiata: si tratta del luogo ideale per assaporare la brezza marina che spira generosa con il suo carico di salmastro e refrigerio nelle calde giornate estive.

I visitatori interessati ai burrascosi rapporti fra Stati nUniti e Inghilterra dovranno poi attraversare laniere Harbour per recarsi a Charlestown e imbarcare sulla USS Constitution, una delle prime navi della Marina Americana e protagonista di tanti scontri vittoriosi contro la Royal Navy, nonché il monumento alla battaglia di Bunker Hill, primo scontro di vaste proporzioni della guerra d’indipendenza.

Io ho trovato estremamente rilassanti due grandi parchi cittadini, il Boston Common e il più rigoroso Public Garden, che insieme formano una specie di oasi verde al centro di una delle aree più caotiche della città. Come Central Park a New York sono luoghi di relax ma anche di aggregazione, per cui non è difficile assistere a comizi o trovare religiosi intenti a cantare i loro inni, ben contenti del vostro interesse.

boston visitare

Io ho trovato veramente bello il Museum of Fine Arts, uno dei più vasti degli Stati Uniti. Un mix di strutture moderne che insistono sul nucleo storico lo rendono un vero e proprio labirinto intriso di cultura, con collezioni di elevato interesse provenienti da tutto il mondo. Da non perdere una sosta rilassante nella Garden Cafeteria, magari all’ombra di un albero secolare, senza dimenticare che i ristoranti interni al museo sono addirittura 4.

Ma se proprio si deve parlare di cultura, Boston è forse una delle città simbolo dell’America. Basta raggiungere Cambridge (a dire il vero una cittadina in tutto  e per tutto indipendente, ma di fatto uno degli agglomerati della Greater Boston) per essere sopraffatti dall’atmosfera pulsante e frenetica di Harvard e del MIT (Massachusetts Institute of Technology),  due fra le prime importanti istituzioni universitarie a livello planetario (sopratutto la seconda). Oltre ad Harvard Square, il principale quartiere della vita universitaria con negozi alla moda e ristoranti, gli stessi campus universitari meritano una visita. Il MIT impressiona con le sue strutture improntate alla razionalità e alla praticità, mentre ad harvard si respira un’atmosfera più “british” trattandosi della più antica università americana, fondata nel 1636. I suoi tanti musei d’arte, di storia naturale, di archeologia non sfigurano al cospetto dei grandi musei europei.

Sport a Boston

Per quanto riguarda lo sport, a Boston si fa sul serio! Tutti conoscono i Celtic della NBA che giocano al TD Garden, palazzetto che si trova nel cuore della città (100 Legends Way). Qui gioca anche la squadra di Hockey sul Ghiaccio (NHL) dei Boston Bruins.
Per quanto riguarda il Football, troviamo una squadra di alto livello come i New England Patriots che disputano le loro partite casalinghe al Gillette Stadium di Foxborough (stadio che condividono con la squadra di calcio dei New England Revolution).
Chi desidera optare per il Baseball può recarsi al tempio, il celeberrimo Fenway Park che spesso ospita anche grandi concerti.

Avete mai sentito parlare invece del Lacrosse, se vi incuriosisce fate un salto all’Harvard Stadium!

Nei siti ufficiali dei club potrete capire se ci sono partite casalinghe che si disputano durante la vostra visita.

Sicurezza a Boston

Boston non può essere considerata una città pericolosa, sopratutto se si resta nei quartieri più centrali. Passando in auto abbiamo potuto vedere quartieri certamente difficili, le periferie possono essere poco raccomandabili e non c’è nulla da vedere.
Per il resto valgono le stesse norme di comportamento e buon senso, applicabili ovunque.

Sommario
Rating Autore
1star1star1star1star1star
Aggregate Rating
5 based on 2 votes
Prodotto
Viaggio Boston

Aggiungi un commento

Vuoi ricevere informazioni utili, sconti riservati e materiale super per pianificare i tuoi viaggi in USA? Iscriviti, odiamo lo spam quanto te!

Cliccando su "Voglio i Consigli di Viaggio!" , autorizzi myusa.it nella persona di Andrea Tobanelli al trattamento dei Suoi dati nel pieno rispetto del D.lgs 196/2003. Non riceverai mai spam.

Responsabile Contenuti

Andrea Tobanelli

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Seguimi Su

Vuoi chiedere informazioni e consigli oppure raccontare il tuo viaggio in USA? Iscriviti al nostro gruppo privato su Facebook!

Vai al Gruppo Facebook!