nashville attrazioni
dove sei: Home » guide USA » Nashville » Attrazioni

Attrazioni Nashville

Torna a Guida Nashville 

Nashville: cosa vedere e visitare

Inizio la mia visita nel downtown. Tante sono le attrazioni e le cose da vedere qui in centro.

State Capitol

Mi trovo nella capitale perciò decido di incominciare dallo State Capitol (600 Charlotte Ave.), un edificio in stile greco revival (movimento artistico, ispirato alla cultura neoclassica greca, in voga tra la fine del 18° secolo e l’inizio del 19° secolo, principalmente in America ed Europa.) che non ha una cupola sul tetto ma ha una torretta. La facciata è ornata da colonne e da un timpano. La struttura ospita la sede lavorativa del governatore e vari uffici statali. Nel terreno che circonda lo State Capitol ci sono alcuni monumenti fra cui spiccano le statue di Andrew Jackson e Andrew Johnson, due presidenti provenienti dal Tennessee. Se avete tempo fate un giro al suo interno.

attrazioni nashville
Nashville State Capitol (Tennessee)

Bicentennial Capitol Mall State Park

Dopo una foto alla struttura, proseguo a piedi verso il Bicentennial Capitol Mall State Park (600 James Robertson Pkwy.). È proprio facile raggiungerlo da qui, basta attraversare un’area verde che porta al sue interno. Sono al Bicentennial Mall, come viene più semplicemente chiamato, al cui interno ci sono memoriali, monumenti, bandiere del Tennessee e un anfiteatro a terrazza. Mi soffermo su alcune strutture in particolare. Il Rivers of Tennessee Fountains è uno spiazzo da cui in alcuni momenti della giornata si innalzano getti d’acqua, che si trasforma anche in un’area giochi per bambini. Accanto ad essi spicca un muro di colore scuro con citazioni ed informazioni riguardanti laghi, fiumi e ruscelli del Tennessee.Non manca neppure un’opera in granito alta circa 60 metri che riproduce in dettaglio la mappa dello stato: un bel modo alternativo di imparare la geografia. Molto particolare è la piazzetta rotonda circondata da 50 colonne contenenti 95 campane che suonano musiche di varie nazioni. Nella sua pavimentazione ci sono 3 stelle raffigurate anche nella bandiera del Tennessee. Quando sono arrivata è stato piacevole essere avvolta da una gradevole melodia.

Country Music Hall of Fame

A Nashville non può mancare il Country Music Hall of Fame (225 5th Ave. S.), uno dei più grandi musei e centri di ricerca dedicati alla conservazione della musica country americana con manufatti, fotografie, pannelli, registrazioni sonore e schermi interattivi. Nella Hall of Fame Rotunda si omaggiano artisti della musica country e nel museo settimanalmente si tengono dimostrazioni di strumenti musicali a beneficio degli amanti del genere che sono davvero tanti.

migliori cose visitare nashville
Country Music Hall of Fame

Music City Walk of Fame Park

Accanto all’edificio segnalo il Music City Walk of Fame Park (121 4th Ave. S.) in cui sono situate lungo un sentiero stelle che rendono omaggio a cantanti che si sono distinti e che in qualche modo sono legati a Nashville. Fra i nomi delle “star” presenti spuntano Elvis Presley, Johnny Cash, Dolly Parton, Loretta Lynn, Faith Hill e Fisk Jubilee Singers.

Broadway, Downtown

La strada principale del quartiere è Broadway con negozi, ristoranti, alcuni hotel, molteplici bar e locali in cui ascoltare musica dal vivo in particolare country, sia di giorno che di sera. Lungo questa arteria c’è sempre tanta gente intenta a fare shopping, comprare souvenir, andare nei locali per ascoltare buona musica e divertirsi. Questo è il cuore del downtown, l’anima di Nashville dove le insegne illuminate di sera creano un effetto suggestivo. Al civico 100 segnalo l’Hard Rock Cafè, il famoso ristorante con annesso negozio. Mentre passeggio lungo questa strada noto la Christ Church Cathedral (900 Broadway), una chiesa episcopale dallo stile gotico revival. Per vari anni il suo coro è stato considerato il migliore in città fra quelli religiosi. Si può assistere alle sue esibizioni ogni giorno durante la liturgia delle 11 e in altre occasioni.

cosa vedere nashville
Broadway, Downtown

Johnny Cash Museum

Dalla Broadway basta voltare l’angolo con la 3rd Avenue S. e al civico 119 il Johnny Cash Museum è meta di pellegrinaggio dei numerosissimi fans del cantautore, chitarrista e attore che ha raccolto una lunga serie di successi in tanti anni di carriera con quasi 100.000.000 dischi venduti.

Centennial Park

A tre km ad ovest del downtown il Centennial Park (2500 W. End Ave.) racchiude alcuni musei, statue, un lago e un sentiero di 1,6 km, ma il parco è famoso per la ricostruzione a grandezza naturale del Partenone. L’edificio è stato costruito nel 1897 per il Tennessee Centennial Exposition che celebrava il 100° anniversario dell’entrata del Tennessee nelle 13 colonie; al suo interno si trova una riproduzione della statua della dea Atena alta 13 metri. Nella mano destra tiene una statua in miniatura di Nike, la dea della vittoria, mentre nella sinistra regge uno scudo. Nel parco si tengono anche vari eventi.

Nashville Zoo

A 10 km sud-est del downtown mi reco allo Zoo (3777 Nolensville Pike) considerato una delle migliori attrazioni dell’area centrale del Tennessee. Al suo interno si passeggia tranquillamente mentre si osservano fra i tanti “inquilini” fenicotteri, cicogne, struzzi, alpaca, panda rossi, gufi bianchi, orsi andini, cavallucci marini e pesci scorpione (dalle spine velenose). Una bella esperienza sono gli incontri ravvicinati con gli animali; è possibile dare da mangiare a tartarughe e lorichetti (specie di pappagalli), accarezzare un canguro e spazzolare una capra. Una struttura con scivoli, altalene più un tunnel a forma di serpente, una giostra, una zip line e un treno che gira intorno alla proprietà fanno da contorno all’area faunistica. A completare il parco la Grassmere Historic Home è una bella dimora risalente al 1810 arredata con mobilio originale e aperta stagionalmente.

Cheekwood Botanical Garden & Museum of Art

Nella zona ovest di Nashville suggerisco la Cheekwood Botanical Garden & Museum of Art (1200 Forest Park Dr.), una villa in stile georgiano, tipica architettura inglese in voga fra il 1748 e il 1830. Al suo interno si possono ammirare dipinti, disegni, fotografie e sculture in particolare di artisti americani dal 1910 al 1970, ad esempio di Andy Warhol. Si possono osservare anche oggetti di vario genere appartenenti a diverse culture e realizzati con tanti materiali.

Aggiungiti alla discussione