myusa.it
salt lake city viaggio
dove sei: Home » Guide USA » Salt Lake City

Salt Lake City: cosa vedere e visitare

Confronta Hotel a Salt Lake City
Assicurazione Viaggio
Noleggio Auto

Ticket Tour ed Attrazioni
Voli per Salt Lake City

Perché si arrivi a Salt Lake City è abbastanza scontato: la città è un ottimo punto di partenza o arrivo per un on the road alla scoperta dello Utah e del South West USA, oppure per un viaggio che si dirige verso nord e quindi Yellowstone.
A me è capitato di visitarla due volte, proprio nei due casi appena descritti.

Salt Lake City è considerata la capitale dello stato dei Mormoni, la potentissima e ricchissima setta tutta americana, famosa per il rigore del proprio credo e dei propri costumi, che nel 1847 si incamminò lungo quello che oggi viene chiamato il “Mormon Corridor” e raggiunse la Terra Promessa provenendo dalle grandi città della costa est. E’ una città piacevole, tutta da scoprire, tra l’altro (ma è di secondaria importanza) capitale dello stato dello Utah.

Informazioni utili

Salt Lake City dispone di un aeroporto internazionale che consente di raggiungere la città in maniera estremamente rapida da ogni angolo degli Stati Uniti. Chi invece preferisse arrivare via auto si deve percorrere la I-15 sulla direttrice nord – sud, ad esempio da Las Vegas o da Los Angeles, oppure la I-80 (costruita proprio sul Mormon Corridor citato prima) o la I-70 da Denver, attraverso i silenzi delle Montagne Rocciose.
Il clima è tipicamente continentale, particolarmente caldo d’estate e rigido d’inverno quando la neve fa capolino copiosa e consente di aprire gli impianti sciistici.

Salt Lake City Cosa Vedere e fare

Il centro nevralgico della città, non particolarmente estesa almeno secondo i termini di paragone di questo angolo di mondo, è sicuramente Temple Square. Sulla vasta piazza si affacciano gli imponenti (ed eccentrici, almeno a mio modesto parere e secondo i canoni europei relativi agli edifici sacri ) edifici del complesso mormone: il tempio, il museo, la biblioteca e il gigantesco centro congressi da 21000 posti. Alcuni di questi edifici sono visitabili mentre il tempio è regolarmente chiuso alle visite e dedito esclusivamente al culto: la potenza della setta è tale che si possono permettere una riservatezza in netto contrasto con quello che fanno tutte le altre chiese che insistono sul territorio americano!

Passeggiare per il piccolo centro regalerà quindi attimi di relax in una delle città più pulite che io abbia mai avuto modo di visitare: in entrambe le mie visite, passeggiando per i giardini del complesso Mormone, ho avuto modo modo di approfondire alcune loro tradizioni e celebrazioni. Sempre tenendomi in disparte poiché è un culto molto chiuso e, come detto, gli interni dei loro edifici sono riservati ai soli adepti.

Consiglio, prima di andare, di approfondire un minimo il culto Mormone in modo da avere un po’ più l’idea di cosa credono e di cosa fanno. Una setta Cristiana potentissima e non riconosciuta.
Qui il link a Wikipedia

salt lake city guida

Molto scenografico l’imponente Campidoglio, che domina la città dall’alto della sua collinetta, inconfondibile nel suo skyline bianco che ricorda tanto da vicino il ben più grande e famoso “cugino” di Washington DC, che ispira così tanti edifici dell’emisfero occidentale.

Ultimo must per la piccola Salt Lake, di cui sconsiglio la visita alle periferie, è il punto panoramico di Ensigne Peak che si trova proprio sopra la città ed è raggiungibile comodamente in auto: non perdertelo al tramonto, magari in una bella giornata di sole.

La città offre alcuni musei interessanti, ma il vero valore aggiunto della città sono i suoi splendidi dintorni.

I dintorni di Salt Lake City

Il Grande Lago Salato (Great Salt Lake), da cui la città deriva il suo nome, è il lago più vasto degli Stati Uniti a ovest del Mississippi (non può comunque “competere” con i Grandi Laghi al confine con il Canada) e uno dei più vasti laghi salati dell’emisfero settentrionale. Il lago rappresenta ciò che rimane del cosiddetto gigantesco lago Bonneville, uno specchio d’acqua preistorico che copriva un tempo gran parte del territorio dello Utah. Un altro dei tanti stravolgimenti che questa terra antichissima ha subito nel corso dei millenni, e che ha contribuito in maniera determinante a creare questa bellezza straordinaria che la contraddistingue.

salt lake city viaggio

Caratterizzato da una profondità che non supera mai i 10 metri, una conformazione che lo rende estremamente variabile nella sua estensione, oggi il lago rappresenta uno dei fattori più importanti dell’ecosistema locale, e rappresenta una tappa obbligata per le migliaia di uccelli migratori che ogni anno percorrono la direttrice nord-sud alla ricerca delle migliori condizioni climatiche e di vita. Lungo le sue sponde si possono svolgere, quando la temperatura lo consente, tutta la classica  serie di attività prettamente acquatiche. Non manca una leggenda relativa a una versione locale del mostro di Loch Ness, il cosiddetto North Shore Monster, ma anche in questo caso ovviamente nessuno lo ha mai visto o fotografato!

Quando invece la temperatura scende e la neve cade copiosa, sono gli sport invernali a dominare la scena. A poca distanza di guida si trova la catena del Wasach Range, che domina la città e contribuisce in maniera determinante alla bellezza del panorama (oltre a fornirle la gran parte dell’acqua potabile). Alta, Brighton, Snowbird e Solitudine sono nomi ben noti agli appassionati degli sport invernali, nomi che sono sinonimo di piste incontaminate e di divertimento assicurato. Dall’alto di queste cime la vista del grande lago è una visione di una bellezza straordinaria, paragonabile al mare della Sicilia visto dal grande Etna.

salt lake city visita

Ma Salt Lake City offre anche altri motivi per pensare a una visita da parte di un potenziale turista. essa gode di una posizione invidiabile, veramente baricentri rispetto ad alcuni dei principali parchi che caratterizzano questa zona d’America, selvaggia e incontaminata. Arches, Canyonlands, Capitol Reef, Zion, Dinosaur National Monument, Rainbow Bridge National Monument sono solo alcuni dei grandi parchi che si raggiungono facilmente da Salt Lake City, ma anche semplicemente raggiungere Las Vegas attraverso il deserto del Nevada può essere un’esperienza davvero interessante per noi europei, che non siamo sicuramente abituati a quel senso di spazio infinito che il grande West americano trasmette a coloro che lo attraversano. anche le Montagne Rocciose non sono lontane.

Scegliere Salt Lake City non è una scelta di serie B, anzi!

2 commenti

  • complimenti il vostro sito è fatto veramente bene.
    vorrei un consiglio! quest’estate ho l’occasione di fare il mio primo viaggio negli stati uniti con mio figlio di 28 anni. abbiamo 3 settimane a disposizione ma purtroppo sono nel mese di agosto. Avremmo pensato alla costa WEST, i due versanti credo che siano impossibili !
    che mi consigliate? volevamo fare on the road san francisco, los angeles, san diego, un po di mare la baia!! e magare lasciare anche di’inverno new york. grazie sara

    • Si ti consiglio l’on the road in California (cui magari puoi aggiungere qualche parco come lo Yosemite o il Grand Canyon…) New York è bella sempre ma d’estate può far caldo e girare a piedi non sarebbe il massimo…

Vuoi ricevere informazioni utili, sconti riservati e materiale super per pianificare i tuoi viaggi in USA? Iscriviti, odiamo lo spam quanto te!

Cliccando su "Voglio i Consigli di Viaggio!" , autorizzi myusa.it nella persona di Andrea Tobanelli al trattamento dei Suoi dati nel pieno rispetto del D.lgs 196/2003. Non riceverai mai spam.

Responsabile Contenuti

Andrea Tobanelli

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Seguimi Su

Vuoi chiedere informazioni e consigli oppure raccontare il tuo viaggio in USA? Iscriviti al nostro gruppo privato su Facebook!

Vai al Gruppo Facebook!