guida viaggio washington
dove sei: Home » guide USA » Washington

Washington: guida di viaggio

Cosa Vedere e Fare a Washington DC
Cosa vedere a Washington
Dove Mangiare
La mia GoogleMap™!

Conoscere Washington DC
Clima a Washington
Trasporti Pubblici

Risorse
Ticket Tour e Attrazioni
Hotel a Washington
Assicurazione Viaggio
Noleggio Auto
Voli per Washington


Washington DC (District of Columbia) è la capitale degli Stati Uniti d’America e conta oltre 600 mila abitanti (oltre 5 milioni e mezzo nell’intero agglomerato urbano). Si trova sulla costa orientale degli Stati Uniti a circa 50 km dalla costa.

Quando si visita Washington si ha ben chiara la sensazione di trovarsi un luogo importante, dove si sono prese e si prenderanno decisioni fondamentali per gli equilibri mondiali.
Durante le ore lavorative vedrai orde di persone vestite di tutto punto che corrono mentre parlano nervosamente al telefono. Finita la frenesia quotidiano, i ricchi lavoratori della capitale si rinchiudono in ristoranti e locali chic mentre le strade si riempiono di senza tetto.
Non è una bella scena ma visitando gli Stati Uniti alla fine ci fai quasi l’abitudine ai grandi contrasti sociali che vivono le metropoli.

Washington è il centro nevralgico della politica americana, qui hanno sede le principali istituzioni di governo degli Stati Uniti, molti ministeri ed enti federali, tra cui l’FBI. La città è nota soprattutto per la presenza della Casa Bianca (dimora del Presidente), del Campidoglio (sede del Congresso e della Corte Suprema) e dei più importanti uffici governativi americani. Inoltre, qui risiedono organizzazioni internazionali come la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale e l’Organizzazione degli Stati Americani.


Geografia di Washington DC

Washington DC, capitale degli Stati Uniti d’America, si trova nel nord est degli Stati Uniti d’America, a circa 50 km dalle coste dell’oceano Atlantico.

La città, che si estende per 170 km quadrati, è situata sulle rive del fiume Potomac, nel District of Columbia, chiamato così in onore di Cristoforo Colombo. Il territorio, che è autonomo dal punto di vista amministrativo, si trova tra lo Stato del Maryland e quello della Virginia.

Nell’area metropolitana di Washington, che comprende sette contee del Maryland (Anne Arundel, Calvert, Charles, Frederick, Howard, Montgomery e Prince George’s), cinque contee della Virginia (Arlington, Fairfax, Loudon, Prince William e Stafford) e cinque città autonome del medesimo Stato (Alexandria, Fairfax, Falls Church, Manassas e Manassas Park), vive una vera e propria melting pot di popoli: 5 milioni e mezzo di abitanti, suddivisi in caucasici (65%), afroamericani (12%), latino-americani (14%), asiatici (4.2%) e nativi americani (0.9%), a loro volta ripartiti, per quanto riguarda l’aspetto religioso, in protestanti (50%), cattolici (25%), ebrei (2%) e musulmani (1%).

washington dc visitare
Il Washongton Monument e la Reflecting Pool

Washington D.C. dista:

  • 250 km da Philadelphia (PA)
  • 365 km da New York City (NY)
  • 705 km da Boston (MA)
  • 395 km da Pittsburgh (PA)
  • 645 km da Charlotte (NC)

La nascita di Washington D.C.

Quando i primi europei giunsero nelle terre oggi occupate dalla città, vi trovarono nativi delle tribù Patawomeck e Piscataway, popolazioni dedite all’agricoltura, alla caccia e alla pesca.

Verso la seconda metà del 1600 i coloni bianchi iniziarono da insediarsi in queste fertili terre approfittando dello migrazione imposta ai nativi. La zona abitata era quella che oggi corrisponde a Goergetown, Washington DC non esisteva.

Dopo la rivoluzione americana iniziarono ardite discussioni sulla scelta della capitale dei neonati Stati Uniti d’America. Inizialmente fu selezionata Philadelphia ma durò poco a causa di scelte poco azzeccate prese dal governatore della Pennsylvania John Dickinson.

Così si iniziò a pensare alla creazione di un distretto sotto il diretto controllo diretto dello Stato Federale e George Washington si recò personalmente a Georgetown per trattare i terreni.
Le terre comprese tra Alexandria a Goergetown furono così acquistate dallo Stato Federale e fu pianificata la nascita del Distretto di Columbia al cui interno sarebbe sorta la capitale Washington.


Attrazioni a Washington DC

A me Washington piace davvero tanto e pur essendo le attrazioni abbastanza concentrate, ci sono diverse cose da non perdersi.
Il cuore della città è il National Mall, un grande parco situato tra il Lincoln Memorial e il Campidoglio. Nel parco si trovano i più importanti musei e monumenti della città, tra cui il Wahington Monument, la stupenda Reflecting Pool, il National World War II Memorial, il Korean War Veterans Memorial e il Vietnam Veterans Memorial. Visitare il Mall richiede almeno un’intera giornata, se non di più considerando le visite al National Capitol e ai quattro bellissimi musei tra cui spicca lo Smithsonian National Museum of Natural History.

washington dc guida
Il retro della Casa Bianca

Come non citare la celebre White House, la Casa Bianca: non aspettatevi chissà cosa, è solo una dimora in stile Federal completamente bianca.

Nessuna visita a Washington DC è completa senza un bel giro a Georgetown, secondo me uno dei quartieri più pittoreschi di tutti gli Stati Uniti, leggermente più “fuori mano” rispetto al resto delle cose da non perdersi. Stupenda anche la Georgetown University.

Approfondisci qui le attrazioni di Washington.

Approfondisci qui un itinerario di 3 giorni a Washington D.C.


Consigli per organizzare al meglio un viaggio a Washington D.C.

Alloggiate nei quartieri centrali

Washington D.C. è una delle città che americane che mostra un contrasto sociale ben evidente: la fasce più ricche della popolazione abitano nelle zone più centrali e nella parte nord; i quartieri situati ad est sono quelli dove il disagio sociale è maggiore.

Il mio consiglio è di alloggiare nei quartieri più centrali, non solo per motivi di sicurezza ma anche in modo da avere tutto a “portata di mano”.

Non perdetevi i musei

Washington D.C. vanta alcuni musei di altissimo livello: oltre allo Smithsonian e al National Air & Space Museum che sono letteralmente presi d’assalto durante il weekend e durante le fetività, ci sono tante altre collezioni di altissimo valore e sicuramente meno affollate.

Pensiamo alla Freer Gallery of Art e alla Arthur M. Sackler Gallery dedicate all’arte asiatica oppure al National Museum of African Art dedicato a quella africana.

Altro museo molto interessante è il Corcoran Gallery of Art, dedicato all’arte americana e assolutamente fuori dagli itinerari turistici.

Nightlife ad Adams Morgan

Adams Morgan è un quartiere multi etnico che da sempre vive nelle ore notturne: nei weekend c’è musica e caos per le strade e vale la pena passarci almeno una serata durante la vostra visita in città.

Il nostro programma di un sabato sera è stato: cena sudamericana e qualche bevuta in giro per i tanti locali della città.

washington dc viaggio
Passeggiando a Georgetown

Pranzate a Georgetown

Una lunga e rilassante passeggiata mattutina a Georgetown è un ottimo modo per allontanarsi dai ritmi frenetici dei giorni feriali a Washington D.C.

Camminate, ammirate la bellezza del quartiere e concedetevi un pranzo in una delle tavole calde della zona.


Sport a Washington DC

Washington è anche famosa per essere rappresentata in tutte le principali federazioni sportive, come i Washington Redskins (football americano), i Washington Nationals (baseball), i Washington Wizards (pallacanestro), i Washington Capitals (hockey su ghiaccio), le Washington Mystics (pallacanestro femminile) e i D.C. United (calcio).


Sicurezza a Washington DC

Nei primi anni Novanta Washington si è guadagnata la triste fama di “capitale degli omicidi”: il numero di eventi delittuosi, d’altronde, nel 1991 ha raggiunto il picco con ben 470 delitti, più di uno al giorno. Nel 2011 il loro numero è sceso a 108, il valore più basso mai registrato a partire dagli anni Sessanta.

washington dc USA Stati Uniti
Il Campidoglio

Da allora le cose sono migliorate la è bene evitare di frequentare le periferie, spesso zone abbastanza movimentate.
Per l’alloggio andrei sulle zone prossime alla Casa Bianca ed eviterei il South East ed anche il North East.