• Search
Viaggi Indimenticabili negli USA
route 66

Route 66: itinerario di viaggio on the road!

dove sei: Home » Itinerari viaggio USA » Route 66

Torna agli Itinerari USA

Uno dei grandi miti americani è la US Highway 66, meglio conosciuta come Route 66, una delle primissime highway federali ad essere create negli Stati Uniti d’America. Una strada simbolo dell’espansione USA verso occidente visto che andava a collegare la città di Chicago con Santa Monica, che sorge appena a nord di Los Angeles in California. Attraversa ben 8 stati:  Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, Nuovo Messico, Arizona e California, passando per i paesaggi più vari, dai grandi deserti di Chihuahua, Mojave e Sonora, alle Grandi Praterie, dall’altopiano del Colorado fino alla costa californiana.

Il bello della Route 66 è che riesce (o forse riusciva) a mostrare l’anima più vera degli Stati Uniti!

Cos’è la Route 66

Era il 1926 quando venne aperta questa strepitosa highway che aveva il compito di connettere Chicago e i flussi provenienti dalla costa est con la California e più precisamente Santa Monica. Quasi 4000 km di strada che all’inizio era completamente in terra battuta, per l’asfalto bisognò aspettare il 1938. Naturalmente, negli anni ’20, non si andava a deturpare il paesaggio per rendere più rettilinea possibile la percorrenza, per cui la R66 è piena di curve, tanto che, almeno inizialmente, molti furono gli incidenti rilevanti lungo il percorso; negli anni si susseguirono i lavori per la messa in sicurezza. Senza approfondire troppo, il declino ebbe iniziò dopo la seconda guerra mondiale, quando il presidente Eisenhower decise di ristrutturare completamente il sistema delle Highway federali rendendole più grandi, veloci e sicure. Fu così che pian piano quasi tutti i tratti della Route 66 furono esclusi dalle nuove highway.

La R66 decade il 27 giugno 1985.

route 66 usa

La Route 66 ha avuto ed ha un grandissimo impatto sulla cultura popolare americana perché simbolo della migrazione da est ad ovest, dal freddo della regione dei Grandi Laghi al sole della speranza californiana. Nel grande romanzo Grapes of Wrath (Furore) di John Steinbeck , si narra la storia di una famiglia che parte dall’Oklahoma per cercare di fortuna in California, attraversando proprio la Route 66.

Trovare la strada originaria della Route 66

Oggi la strada esiste ma a tratti e corre spesso parallela alle più moderne Highway che l’hanno sostituita. Questo significa che per percorrere quello che resta di quella che oggi è la Historic Route 66, dovrete studiare il percorso prima di partire. Le highway che hanno sostituito la Route 66 sono la I-55 (da Chicago a St. Louis), I-44 (da St. Louis a Oklahoma City), I-40 (da Oklahoma City a Barstow), I-15 (da Barstow a San Bernardino), I-10 (da San Bernardino a Santa Monica) . La R66 è di solito parallela a queste e dovrete essere attenti a visualizzare i cartelli stradali che a volte, non sempre, ve la indicheranno come Historic Route 66; per cui spesso si tratta di strade interne o addirittura dismesse.

Il mio consiglio è quello di cercare dei seguire tutto il percorso della Route 66, evitando di ricorrere alle più veloci ma meno affascinanti Hw. La cosa che noterete è che la Mother Road (così viene chiamata nel romanzo di Steinbeck) essendo molto vecchia, non ha distrutto il paesaggio per velocizzare gli spostamenti ma si è adattata ad esso ed è quindi tortuosa e fantasticamente immersa nella splendida natura che attraversa. Così vivrete a pieno il sogno dell’America degli anni ’30 e incontrerete grandi città ma anche piccolissimi centri urbani dimenticati da Dio (alcuni del tutto abbandonati) ed inesorabilmente fermi agli anni ’50.

Trovare con precisione tutto il percorso della vecchia strada è molto difficile ma con qualche accortezza riuscirete a percorrerne una buonissima parte.

route 66 quanti giorni

Pianifica il viaggio con cura

Se c’è un on the road che richiede grande studio e pianificazione prima della partenza è proprio quello che segue la Route 66. Comprenderete che seguire con esattezza una strada che ufficialmente non c’è più e che è stata inglobata in nuove diverse strade non è la cosa più semplice al mondo. Ma non bisogna scoraggiarsi, la parte della pianificazione è molto interessante.

Acquista una mappa cartacea

Seguire la “Strada Madre” è un’esperienza che va al di la del semplice visitare i luoghi, è un vero e proprio ritorno al passato ed anche il viaggio sarà impostato in modo piuttosto vintage. Portate sicuramente degli smartphone con gps ed internet così da poter utilizzare i navigatori che sono sempre utili. Però dovrete procedere con l’aiuto di una mappa cartacea che indichi la strada da seguire.

Ecco alcune proposte:

Route 66 Adventure Handbook (Inglese)
Here It Is! The Route 66 Map Series (Inglese)
Route 66: EZ66 GUIDE (Inglese)

La mappa che ho usato io purtroppo non riesco più a trovarla, sarà fuori produzione.

santa monica route 66
La fine della Route 66, a Santa Monica (California)

Guarda beni i cartelli

Lungo le strade sono disseminati i cartelli stradali color marrone che indicano la strada: bisogna aguzzare la vista, come quando si viaggiava anni fa.

 Qui trovate invece la mappa di bing che individua la strada.

Organizzare il viaggio lungo la Route 66

Organizzare un itinerario sulla Route 66 non è complicato ma è bene informarsi prima in modo da percorrere senza intoppi il percorso originale che è appunto mal segnalato dai cartelli. Al di la della ricerca della strada originaria, è importante definire il percorso che si intende compiere: c’è chi la percorre per intero (cosa che noi consigliamo), c’è chi ne fa un tratto. Indipendentemente da questo, vorrei darvi dei piccoli e veloci consigli:

  • è consigliabile percorrere per intero i 3775 km della strada con direzione da est ad ovest, coerentemente con il significato metaforico di viaggio verso la speranza che è da sempre stato attribuito alla R66
  • naturalmente è bene programmare anche delle deviazioni dalla Route 66 per ammirare città e parchi che sorgono non troppo distante, vedi ad esempio Grand Canyon, Monument Valley, Death Valley, Joshua Tree National Park, Las Vegas, magari anche Antelope Canyon e Horseshoe Bend se ci si spinge fino a Page (AZ). Insomma, in base alla disponibilità di tempo potrete sbizzarrirvi non poco.

route 66 percorso

Il noleggio dell’auto

Naturalmente scordatevi di percorrere la Route 66 in bus, è un viaggio che tra l’altro va fatto con i propri ritmi e fermandosi dove si vuole e per quanto si vuole (può). Per cui noleggiare un’auto è fondamentale!

Qui trovate le offerte del nostro partner

Confrontando le offerte ricordatevi che il noleggio è di sola andata, da Chicago aeroporto fino a Los Angeles Aeroporto (da cui vi consigliamo di ripartire), per cui dovrete pagare una tariffa di “sola andata” per il noleggio la cui entità varia in base alle politiche della compagnia. Scegliete un’auto comoda perché i km sono molti e sarà la vostra “casa” per molte ore!

Il volo

Consigliamo di prenotare un volo con destinazione e città di ripartenza differenti ovvero: Volo 1: Italia-Chicago | Volo 2: Los Angeles-Italia, qui potrete scegliere il percorso multi-destinazione e prenotare due voli di questo tipo insieme, cosa fondamentale per risparmiare.

L’assicurazione sanitaria

Saprete che è a dir poco fondamentale: myusa.it ha delle convenzioni con le migliori e qui potete confrontare le migliori soluzioni.

Hotel & Motel lungo la Route 66

Qui ci sono diverse filosofie di pianificazione. C’è chi preferisce prenotare giusto le prime 2-3 notti e chi invece ferma tutto prima di partire.

La prima soluzione è quella più avventurosa ed obiettivamente più in linea con quell’ideale di libertà che evoca la Mother Road; però dovrete mettere in conto il concreto rischio di non trovare l’alloggio, soprattutto se andate in alta stagione. Alcune destinazioni sono molto gettonate, altre hanno un’offerta molto limitata in termini di posti letto e vi assicuro che sbattersi a trovare un’alloggio può essere dura.

La seconda soluzione da più tranquillità e permette di avere i costi sotto controllo ma va a scapito della libertà: siete vincolati all’itinerario che avete pre impostato da casa e non potete fare deviazioni importanti improvvisate.

Qui in ogni caso, abbiamo raccolto le migliori risorse.

L’itinerario sulla Route 66

Una volta che troverete il modo di seguire la Historic Route 66, non dovrete che restare nei pressi di questa concedendovi tutte le deviazione che volete. Diciamo che per la sola R66 servono almeno 18-20 giorni, che si allungano con le deviazioni. Quindi, un ipotetico tour sulla 66 potrebbe prevedere come punti cardine:

  1. Chicago: visita della bella città sul lago Michigan, prima di partire potreste farvi una gita in questa regione, ma solo se avete molti giorni a disposizione
  2. Springfield, Illinois (la città dei Simpson?)
  3. St. Louis
  4. Springfield, Missouri
  5. Oklahoma City
  6. Amarillo, Texas (andate al Cadilla Ranch)
  7. Albuquerque, New Mexico, la città dove è ambientato Breaking Bad
  8. Flagstaff (AZ), zona di frequenti avvistamenti UFO, da qui si possono organizzare deviazioni verso Grand Canyon, Monument, Page, Las Vegas…
  9. Barstow (California), poco distante sorge la città fantasma di Calico. Da qui è possibile deviare per Death Valley, Joshua Tree NP, …
  10. Santa Monica e quindi visita di Los Angeles

Questi sono i punti principali da cui organizzare l’itinerario.

route 66 lunghezza

Gli stati che attraversa la Route 66

Questi sono gli stati che attraversa la US Route 66

  • Illinois
  • Missouri
  • Kansas
  • Oklahoma
  • Texas
  • New Mexico
  • Arizona
  • California

La mappa della Route 66

mappa route 66

Periodo migliore per un viaggio lungo la Route 66

Quando si imposta un itinerario così ampio, dal punto di vista geografico, si incontrano tanti micro climi differenti e la perfezione totale è impossibile da trovare. Sicuramente non andrei in inverno, diciamo che sconsiglierei (per il percorso intero naturalmente) il periodo che va da metà ottobre a metà aprile. Primavera inoltrata, estate ed inizi dell’autunno sono buoni periodi.

Certo, a Luglio ed Agosto può fare davvero molto caldo, soprattutto se mettete in conto di fare escursioni a piedi: dovrete essere bravi ad organizzarvi bene, portare acqua e snack e vestirvi in modo adeguato.

FAQ sulla Route 66

Domande frequenti con risposte brevi.

route 66 itinerario

Qual è la lunghezza della Route 66?

La U.S. Route 66 è lunga esattamente 3755 km

Quali città connette la Route 66?

La Historic Route 66 connetteva Chicago (Illinois) a Santa Monica (California)

Quanto costa un viaggio sulla Route 66?

Domanda cui è molto difficile rispondere, dipende dalla lunghezza del vostro itinerario..tra tutto considererei in media 170-220 dollari al giorno (compreso volo, motel, auto, benzina e cibo). Se non si esagera.

Dove si trova la scritta della Route 66?

La scritta Route 66 si trova in gran parte delle cittadine in cui passava; per molte di queste (vedi Kingman) è l’unica vera attrazione locale.

Quanto tempo ci vuole per percorrere la Route 66?

Io direi una 20ina di giorni per farsela tutta in modo abbastanza spedito. Dipende da come si imposta l’itinerario.

Se avete meno giorni potreste optare per percorrerne una parte, oppure velocizzando l’itinerario e saltando qualche tratto in favore delle moderne Highway. Il bello di pianificare un viaggio lungo la Route 66 è che le possibilità sono realmente infinite.

Lascia un commento

33 commenti
  • Ciao Andrea,
    complimenti per il sito, è pienissimo di informazioni, l’ho già consultato in passato per organizzare la mia prima volta a New York, e mi sono trovata benissimo. Quindi torno a leggerti per la seconda volta, perché mi piacerebbe percorrere la Route66 con le tappe da te indicate, ma io e mio marito non amiamo guidare, e i 3700 km ci spaventano un pò. Stavo quindi valutando di fare da Chicago a Los Angeles in treno, pensi che sia fattibile? Ho letto che i treni amtrak fanno stop nelle tappe che hai indicato, ma il mio dubbio è come raggiungere le altre tappe. Ad esempio, quando arriveremo a Flagstaff come possiamo raggiungere i parchi e Las Vegas? Ci sono bus?
    Grazie mille e buona giornata
    Delia

    • Ciao Delia,
      tutto si può fare ma questo viaggio senza guidare un’auto a noleggio diventa molto difficile da pianificare. Se avete abbastanza giorni io consiglio vivamente l’auto.

  • Ciao Andrea, complimenti per il sito.. A fine maggio 2018 io e la mia ragazza saremo 4 giorni a Chicago x poi scendere a Indianapolis x la 500miglia della indy.. Dopodiché rotta verso st. Louis e da lì prenderemo la r66 x far ritorno a Chicago.. Sicuramente anche grazie a te sarà una gran bella vacanza.. Vi aggiornerò, ciao a tutti!!

  • Appena rientrati da un viaggio negli states e precisamente 5 gg a Ny x la maratona poi con volo su Oklahoma City con noleggio macchina direzione un tratto dell Ruote 66
    Abbiamo visitato Amarillo – Santa Fe con giro a Taos – Albuquerque poi siamo scesi fino ad Alamagordo x il Parco delle White Sands – dune di gesso bianco – per proseguire verso Roswell – Le Carlsbad Caverns e concludere il nostro viaggio a Dallas e Fort Worth ….. 3000 km in macchina ma viaggio bellissimo ….. Viaggio dal 1 al 15/11

  • Ciao grande bella pagina top,!
    Proveremo l esperienza unica della route 66 a giugno, consigli su prenotazione online dei motel, mia mogli e un po’ diffidente , troppo ancorata alle agenzie di viaggio.

  • Ciao Andrea, è la prima volta che mi imbatto in questo sito quindi non ne conosco molto l’organizzazione, ma: sei te che organizzi questi viaggi negli USA (ad esempio questo della Route66)?

    • Ciao Dario, sono viaggi che sono stati fatti da me o da altri collaboratori… comunque tutte persone con la passione per gli States. Questo in particolare (R66 non è stato fatto da me)

  • Ciao Andrea,,,, domanda, io di solito, mi faccio la vacanza a MIAMI, circa 10 giorni, periodo, dal 1 al 10 circa, novembre, perché preferisco questo periodo dell’anno, ma eventualmente, posso cambiare periodo, cercavo un periodo piu o meno giusto x fare la ROUTE 66, cosa mi consigli?

  • Ciao Andrea, ottimo sito web, complimenti, secondo te, il periodo giusto X fare la route 66 considerando gli Stati, il tempo, che periodo andrebbe bene, o. Isto la Florida l’anno scorso, e mi piace molto ?,

    • Ciao Ivan, grazie!!
      Come si diceva nell’articolo è difficile trovare un periodo ideale per un viaggio in un territorio così esteso! Io andrei a fine estate, settembre per intenderci ma non puoi mai essere sicuro di trovare tempo buono ovunque!

  • Ciao Andrea, vorrei organizzare il mio primo viaggio negli usa e vorrei percorrere la R66, siamo in sette…partenza da Chicago, 2 o 3 giorni per visitare la città e poi in macchina con destinazione Las Vegas dove dopo paio di giorni per visitare la città faremmo rientro in Italia. Secondo la tua esperienza bastano tre settimane, quali sono le città che potrei visitare. Grazie

    • Io mi vedrei per bene Chicago. Nel tragitto trovi St. Louis, Amarillo, Santa Fe, Oklahoma City… e Los Angeles alla fine. diciamo che a parte Chicago e LAX, la R66 non è un’itinerario che tocca grandi metropoli ma ti da una panoramica su un’America forse più vera, di provincia. 3 settimane, forse ci stai un po’ stretto. Comunque prendi Google Map e inizia a programmare!

  • ciao Andrea, intanto complimenti per il tuo sito perché è fatto molto bene e molto comprensibile anche per chi come me si dovrà cimentare per la prima volta con gli states, stò organizzando il viaggio sulla route 66 per aprile 2017 con la mia compagna, secondo la tua esperienza come periodo com’è? 20 giorni tra volo di andata e di ritorno saranno sufficienti?
    grazie

    • Ciao Giovanni, grazie mille!
      20-25 giorni sono un tempo adeguato ma per capire bene dovresti prendere Google Map e farti le tappe giorno per giorno lungo la R66, così capisci esattamente quanto ci metti. Consideraci almeno 2 giorni pieni per vedere la bella Chicago!

  • Ciao Andrea
    stiamo programmando il viaggio per Agosto 2016 mi piacerebbe avere dei consigli e ti chiedo se secondo te ci sono problemi visto che non parliamo l’Inglese
    Grazie Francesco

    • Direi che va bene… è un territorio comunque vasto per cui è difficile trovare un periodo ideale per tutto. Occhio al caldo nel south west!

  • Ciao Andrea, bellissima pagina! Volevo chiederti un po d cose..io e il mio ragazzo a febbraio /marzo vorremmo intraprendere la route 66..considerando che ci prenderemo 20 gg di tempo,io mi preoccupavo sul periodo..dici che andrebbe bene?

    • Ciao Anna, grazie!!
      Non è il periodo ideale ma la strada è talmente lunga che ogni periodo ha i suoi pro e i suoi contro. Il top sarebbe a primavera, magari aprile/maggio o settembre.

  • Andrea ciao…. Ho letto il pezzo sulla route 66… In 14 gg e’ possibile farla secondo te o è’ troppo poco?? Contando che Los Angeles grand canion .. Diciamo da flagstaff a Los Angeles ho già visto……. Già che ci sono ti chiedo: un itinerario giusto della east coast su 12 gg di viaggio???? Quali sono secondo te le città da visitare( newyork a parte…) grazie mille!

    • Ciao Patrick, 14 giorni sono un pochi secondo me, rischi di fare una corsa contro il tempo. Nel nord est puoi sbizzarrirti tra città e il New England: io non mi perderei oltre a NYC, Boston, Philadelphia, Washington. Se ti piace la natura non perderti il Vermont e l’Acadia National Park. Costruisciti l’itinerario con Google Map, così ti rendi conto dei tempi di percorrenza.

  • Ciao Andrea!
    Sto valutando le possibili opzioni per una vacanza estiva con il mio ragazzo. Ho circa 15-16 giorni a disposizione a fine agosto e mi piacerebbe tornare in Usa. Mi piace l’itinerario lungo la route 66. Secondo te come potrebbe essere adattato ai giorni che ho io a disposizione? Indubbiamente visiterei volentieri Chicago, quindi mi pare ottimo come punto di partenza (quanti giorni consigli di fermarsi?) poi quali tappe e in che tempi suggerisci? In alternativa, invece, hai un itinerario che valga la pena fare nella regione dei grandi laghi?

  • Ciao Andrea mi chiamo Daniele e volevo chiederti un consiglio su un viaggio che penso di fare a Febbraio 2016.
    Innanzitutto complimenti per il tuo sito, non lo conoscevo ed è fatto molto bene. Sono già 2 anni consecutivi che vado negli Stati Uniti, ho già visto abbastanza sia la costa Est e sia la costa Ovest degli USA, volevo quindi in questo 3 anno completare il mio tour vedendo le cose che mi mancano.

    Ti scrivo in elenco le cose che mi piacerebbe visitare e capire se secondo te è possibile se ben studiato un itinerario senza spendere troppi soldi considerando che starò circa 15/16 giorni e vagliando la possibilità oltre di utilizzare la macchina a noleggio anche mezzi aerei che se prenotati con largo anticipo può risultare parecchio economico per abbattere i tempi.

    1 Chicago (Illinois)
    2 Springfield (Illinois)
    3 Rapid City (Sud Dakota)
    Monte Rushmore
    4 Kayenta (Utah)
    Monument Valley
    5 Texas
    6 Miami (Florida)

    Ho cercato di seguire la cartina e di andare in ordine anche se poi le distanze sono davvero enormi in ogni caso questo è quello che pensavo di fare come ancora devo organizzarmi.

    Sicuramente per i primi 4 punti penso che 5 giorni di navigazione bastino dato che sono parchi e andrei a visitare solo luoghi ben precisi, per quanto riguarda invece il Texas e la Florida le cose cambiano quei 10 giorni come li useresti 5 giorni in uno stato e 5 in un altro.. Considera che essendo giovani e 2 amici, Miami sarà sicuramente divertimento per noi …!!

    Anche i voli dall’Italia secondo te qual’e il meno caro per raggiungere gli USA per le mete descritte !?

    (Altre cose non le ho scritte solo perchè già visitate …)

    Saluti
    Daniele.

    • Ciao Daniele!
      Grazie per i complimenti… il mio consiglio è di scegliere bene cosa vuoi fare, gli USA non si visitano in tre volte, te lo assicuro. Le mete che mi hai scritto possono essere parte di almeno 3 diversi viaggi. Il Texas è sconfinato, lo Utah è stupendo e la Florida è ancora un’altra cosa. Concentrati su una regione e crea un itinerario. Se vuoi posso naturalmente darti una mano.

      Per i voli, noi di myusa.it abbiamo scelto come partner Skyscanner che confronta le tariffe di molte compagnie e operatori. Le grandi città sono solitamente più economiche (Chicago, Miami, Dallas…)

      .

  • ciao, a metà aprile andrò con una amica in California per fare la costa da LA a San Francisco e ritorno con un minivan noleggiato per 2 settimane. Volevo sapere se esiste una guida scaricabile per gli accessi alle spiagge con questo mezzo.
    Grazie

  • Salve! Sto organizzando una viaggio in Usa con marito e figlio (tutti adulti) per circa 3 settimane in settembre. Ho visitato il vostro bellissimo sito e mi sembra di essere nel posto giusto per chiedere consigli!…
    L’idea di massima è questa: Italia – Chicago. 3 notti a C., poi volo interno fino al Albuquerque. Noleggio auto e – facendo tappe varie (parchi, canyon, pueblos ecc.) , e percorrendo un po’ di Route 66 – arrivare a Las Vegas. 1/ 2 notti a LV poi a San Francisco da dove ripartiremo. Può essere valido? Accettiamo anche consigli alternativi! Ci servirebbe qualche idea su come organizzare il giro tra Albuq. e LV; le cose da vedere sarebbero tante ma…bisogna scegliere.
    Grazie in anticipo!!!

    • Ciao Mariella! Mi piace molto l’idea di abbinare una metropoli interessante come Chicago con la visita del “selvaggio” west USA. L’itinerario è valido, considerando che io personalmente mi concentrerei più su Utah e Arizona che sul New Mexico (da dove puoi assolutamente partire iniziando con i Pueblos). Per me son tappe imperdibili la Monument Valley, Page con Horsehose Bend e Antelope Canyon, Canyonlands National Park, Bryce Canyon, Grand Canyon, Death Valley e Yosemite (e ce ne sarebbero tanti altri). Da questi prova a creare un itinerario che sia comunque fattibile, rinunciando a qualcosa quando è necessario!