ponte di brooklyn
dove sei: Home » Ponte di Brooklyn, storia ed informazioni di viaggio

Ponte di Brooklyn, storia ed informazioni di viaggio

Le fondamenta del Ponte di Brooklyn, progettato dall’ingegnere tedesco John Augustus Roebling e completato nel 1883, videro la luce il 3 gennaio 1870, costarono 15,5 milioni di dollari, e richiesero la manodopera di 600 operai. Il Ponte di Brooklyn è considerato il primo ponte costruito in acciaio, nonché il più grande al mondo.

Attraverso il fiume East River, questa imponente costruzione collega fra loro l’isola di Manhattan e il quartiere di Brooklyn. Il ponte consta di 4 cavi d’acciaio ancorati ad apposite piastre, contenute all’interno di blocchi di granito alti fino a 3 metri e situati alle estremità del ponte stesso. Ogni cavo è composto da 5657 m di filo d’acciaio, irrobustito con zinco per renderlo più resistente al vento e alla pioggia. Due piloni, collocati a 300 metri dalle calotte, vengono utilizzati come punti di ancoraggio per i cavi, mentre la base del ponte è costituita da travi di acciaio del peso di 4 tonnellate ciascuna, assicurate a tiranti verticali e a tiranti diagonali, il cui scopo è quello di mantenerle in posizione.

Quando il ponte venne ultimato, si presentava con una struttura a 5 corsie. Al tempo che fu, le due corsie esterne venivano impiegate per il passaggio delle carrozze, le due corsie intermedie per quello delle cabine della teleferica e la corsia centrale per quello dei pedoni. Oggi invece, le corsie esterne e intermedie, diventate 6 in totale, 3 per il traffico in direzione Brooklyn e 3 per quello verso Manhattan, sono destinate ai mezzi a motore, e quelle centrali sono per metà pista pedonale e per metà pista ciclabile.

Infine, qualche curiosità sul Ponte di Brooklyn: La prima traversata venne effettuata dal capomeccanico E. F. Farrington nel 1876 utilizzando una sorta di teleferica con motore a vapore; Il 30 maggio 1883, pochi giorni dopo l’apertura, ci fu una tragedia dalla dinamica poco chiara, con due diverse versioni. Nella prima, dopo la caduta di una donna dal ponte, e conseguente panico generale tra la folla, composta da 20000 persone, morirono schiacciate 12 anime, mentre nella seconda ipotesi, dalla folla si levò l’allarme che il ponte stava crollando, e durante la fuga perirono 12 persone; Molto nota è la Via Crucis attraverso il ponte, in occasione del venerdì santo, organizzata dal movimento di Comunione e Liberazione a New York, che ogni anno raduna migliaia di persone.

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Aggiungiti alla discussione