dormire cella new york
dove sei: Home » Dormire in cella a New York… con 1 dollaro!

Dormire in cella a New York… con 1 dollaro!

New York si inserisce di rigore fra le metropoli più care dell’universo per il costo degli alloggi, siano essi fissi come le case e gli appartamenti, oppure temporanei come gli hotel e i Bed & Breakfast. Purtroppo la Grande Mela non fa sconti a nessuno e soggiornare potrebbe rappresentare una spesa importante per i viaggiatori, soprattutto se scelgono di fermarsi per tempi lunghi in città.

Gli spiriti più audaci e artistici possono, però contare su un’alternativa molto speciale, tutta da vivere in nome dell’amore per l’arte e per le sue manifestazioni più profonde. L’idea nasce dallo studio artistico Miao Jiaxin e dal suo eclettico fondatore, il quale permette di trascorrere una o più notti a New York, spendendo solamente un dollaro e contando su biancheria pulita e una vista mozzafiato sui grattacieli della zona. Peccato che il dollaro sia giustificato da richieste molto speciali, perché l’alloggio altro non è che una bella prigione, dislocata all’ultimo piano di un edificio di Bushwick, nel cuore del quartiere artistico di Brooklyn.

Le condizioni per poter soggiornare nella prigione newyorchese sono piuttosto speciali, in quanto chi sceglie di alloggiare in questo posto non può uscire dalle 9.00 del mattino fino a 12.00, non può usare internet né avere contatti con l’esterno e deve starsene in perfetto silenzio. Non solo, in quanto chi alloggia verrà filmato in streaming da telecamere attive 24h su 24, per partecipare con la sua performance ad un progetto artistico dello studio stesso.

alloggio brooklynPer le strade di Bushwick, Brooklyn

Che dire, partendo dal presupposto che nessun altro luogo a New York offre un alloggio al costo di 1 dollaro, la scelta può presentarsi sicuramente speciale, dedicata a chi non ha paura di sperimentare e non dispone di molte risorse per visitare l’affascinante metropoli. Al contempo, partecipare a questo progetto ‘mangia’ quasi mezza giornata, per cui chi sceglie di aderire e ha poco tempo a disposizione e deve, in assoluto, fare i conti con questo aspetto.

Le regole si propongono, inoltre, molto molto ferree. Al divieto di non usare il web, i telefoni e di parlare, si aggiunge infatti quello di leggere e di fare esercizi fisici, neanche lo yoga. La prenotazione può interessare un minimo di due notti e un massimo di cinque ma una sola persona è accolta per volta. Al momento dell’entrata in cella deve essere versata una cauzione di 300 dollari e ogni comportamento ‘sbagliato’ porta alla decurtazione di 100 dollari. Si tratta, quindi, di una vera e propria esperienza sui generis, che permette certamente di avere un tetto sopra la testa, ma che richiede di mantenere un comportamento decisamente speciale per risparmiare sul costo dell’alloggio.

Sito web dello studio: www.miaojiaxin.com

Image Copyright: miaojiaxin.com

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Aggiungiti alla discussione