dove sei: Home » Idee per un Natale negli USA

Idee per un Natale negli USA

Non esiste un vero e proprio Natale negli Stati Uniti: ne esistono tanti.

Si tratta di una festa con la quale gli americani hanno un rapporto che definirei contraddittorio, ben diverso da quello che invece hanno con il Thanksgiving che rappresenta la vera festa familiare: a Natale si pensa alle vacanze, non a mangiare il panettone con i parenti. La percentuale di americani non cristiani è elevata, e questo rende il Natale una festa che sfugge alla definizione di “comandata” come invece si direbbe da noi. E’ una festa da celebrare su base volontaria, al punto che le vacanze a scuola si chiamano “winter break”, in maniera estremamente politically correct, e di negozi aperti il 25 dicembre se ne trovano davvero tanti. Il 26, poi, è lavorativo.

Questo non significa che non esistano 1000 spunti per trascorrere un Natale indimenticabile negli Stati Uniti.

Chi ama l’atmosfera classica, fatta di addobbi colorati e luci sfavillanti, deve puntare al grande nord innevato e profondamente cristiano. New York, con la sua atmosfera magica celebrata in centinaia di film, è la meta ideale: il Natale è un qualcosa che si respira nell’aria mentre si pattina sul ghiaccio al Rockefeller Center, oppure si passeggia lungo i viali senza tempo del Central Park, o mentre ci di fa prendere il sopravvento dalla propria anima shopaholic sulla Fifth Avenue o a Soho. La città, quando indossa l’abito delle feste, è ancor più irresistibile del solito. Ma perché non trascorrerlo in uno degli infiniti piccoli paesi del profondo nord, magari in uno chalet isolato, di fronte a un caminetto ben caldo.

Buona parete gli americani, invece, approfitta del break delle scuole per recarsi al caldo del sud. Il giorno della chiusura delle scuole la I-95, l’arteria senza fine che collega tutte le grandi città della East Coast alla Florida, diventa un infinito serpente che procede sbuffando lentamente verso una delle mete che più solleticano l’immaginario collettivo americano. Inutile attendersi in Florida la stessa atmosfera di New York: si compensa con una temperatura davvero gradevole che consente di godere appieno delle fantasmagoriche avventure offerte dai grandi parchi a tema di cui il Sunshine State è pieno. E’ un periodo dell’anno in cui Disneyworld, gli Universal Studios o Legoland registrano il tutto esaurito, come durante lo Spring Break: meglio prenotare con largo anticipo.

Per molti americani, comunque, il Natale significa il caldo dei Caraibi. la Jamaica, Haiti, le Bahamas diventano propaggini dell’America che attraverso una vera e propria calata in massa colonizza le isole e le conquista senza colpo ferire, ma non senza effetti collaterali. Una delle tante combinazioni classiche degli americani è quella di arrivare in Florida e imbarcarsi su una delle tante navi da crociera che aspettano i viaggiatori a Miami o a Fort Lauderdale, il terminal crociere più grande del mondo. Il giorno deputato per la partenza è di solito il 23 dicembre, un appuntamento classico e popolare come quelli di New York e non a caso il turno più caro dell’anno per navigare.

Alla fine il messaggio è chiaro: le idee per un Natale negli USA sono praticamente infinite . Sta a noi scegliere la nostra preferita.

DSCF1237

 

 

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Aggiungiti alla discussione