dove sei: Home » Momenti di poesia nel grande West

Momenti di poesia nel grande West

Può suonare strano che si voglia parlare di poesia riferendosi a una diga, ma il grande West americano rivela le sue meraviglie in 1000 forme diverse: fra queste rientrano anche quei momenti di pura poesia che si possono assaporare, letteralmente gustare, grazie a una semplice diga, un elemento costruito dall’uomo e tutto sommato alieno in un territorio sconfinato ma che incastonato in quel paradiso terrestre che è il Colorado Plateau diventa un diamante purissimo.

Siamo a Page, un posto baciato dalla fortuna perché si affaccia niente meno che sul Lake Powell e funge da epicentro anche per quelle altre due meraviglie che sono l’Antelope Canyon e l’Horseshoe Bend.

Per raggiungere il Lake Powell si devono percorrere pochi Km sulla Highway 89, che attraversa il nobile fiume Colorado (cui noi tutti dobbiamo la nostra riconoscenza per avere creato le meraviglie che noi tutti amiamo) a poche decine di metri dalla Glen Hover Dam.

Ci si deve andare la sera, su quel ponte, al tramonto, per assaporare quale sensazioni che ho avuto la fortuna di poter provare io. Affacciarsi verso il lato della diga, grazie alla quale si è creato il Lake Powell stesso (che è artificiale, ma per una volta l’uomo ha eguagliato Madre Natura nella creazione di qualcosa di meraviglioso), e ammirare le acque calme e placide che ci guardano amichevoli.

Poi ci si gira dall’altro lato e si guarda verso il basso: le acque sono laggiù in fondo, timide, quasi invisibili, qualche canoa e poco altro.

Ma ecco che nasce la poesia: quando il giorno lascia il posto alla sera e l’aria più fresca combatte con quella torrida del giorno per la supremazia, iniziano i moti turbinosi e tutto d’un tratto il vento inizia a fischiare sulle pareti scavate dal grande fiume nei millenni. Prima un sibilo impalpabile, poi sempre più vigoroso fino a diventare il padrone della scena.

E’ musica armoniosa, basta avere la pazienza di ascoltarla.

DSC_0270

 

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Aggiungiti alla discussione