motel stati uniti
dove sei: Home » Il Motel USA: tra mito e vera risorsa per i viaggi low cost

Il Motel USA: tra mito e vera risorsa per i viaggi low cost

A costo di sembra ripetitivo, invito tutti a riflettere sull’importanza dell’automobile nella società americana. Un fenomeno che lascia spesso interdetti noi europei, che consideriamo la chiusura al traffico dei centri storici un valore aggiunto e un segno di civiltà.

Quale altra nazione occidentale, infatti, ha sviluppato un rapporto talmente morboso con le 4

ruote da costruire intorno ad esse un vero e proprio sistema di vita? Chi ha inventato il cinema in auto (il Drive-In, di cui ne esistono ancora alcuni aperti), il ristorante in auto (vedasi l’articolo su Frostop, oppure i moderni fast food), quale altra nazione consente di andare un banca in auto con un operatore sempre disponibile per tutte le operazioni allo sportello??

Non deve quindi meravigliare che i milioni di americani che si spostavano in auto dopo la Seconda Guerra Mondiale decidessero anche di dormire con l’auto: i Motel sono nati proprio per soddisfare questa esigenza.

Quello del Motel non è un fenomeno a rischio di estinzione, almeno per adesso. Sorti come alberghi per viaggiatori, sono ancora diffusissimi lungo tutte le principali arterie americane, sia isolati sia nelle diffusissime aree per viaggiatori che offrono stazioni di servizio, ristoranti a orari continuativi e appunto sistemazioni per la notte. La formula è estremamente semplice: si arriva in auto, si ritira la chiave e si va a parcheggiare direttamente di fronte alla porta della propria camera. I meno fortunati dovranno salire una rampa di scale e portare il bagaglio al primo piano: nonostante tutti i pellegrinaggi compiuti, non ho mai visto un motel a 3 piani, e non ne ho mai visto uno dotato di ascensore.

motel usa

La conformazione tipica degli edifici è a ferro di cavallo, con la reception a una delle estremità, oppure lineare con tutte le camere allineate: nessun fronzolo, solo praticità di parcheggio.

Si tratta tutt’oggi di soluzioni estremamente economiche: si possono tranquillamente trovare camere pulite e confortevoli, con bagno privato, per 39 dollari colazione inclusa, e in molti casi è disponibile anche la piscina. Certo, inutile attendersi la benché minima concessione al lusso o servizi aggiuntivi, ma per un prezzo simile (che è da intendersi a camera, non a persona) non sarebbe nemmeno lecito chiederlo.

Ma sbaglia chi pensa che i motel siano prerogativa esclusiva delle piccole e sperdute lande selvagge d’America. I motel si trovano anche nelle periferie delle grandi città, per chi preferisce alloggiare e godere della comodità della propria auto sempre a portata di mano. Ne avevo uno vicino casa in Virginia, e io abitavo in zona semicentrale.

In molti casi, comunque, i motel sono anche diventate soluzioni di charme: a Jackson, nel Wyoming, ho alloggiato in un motel costruito a fine ‘800, con tutti gli interni in legno e i letti a castello che trasmettevano veramente il senso di cose lontane. In questo caso non diventa più una soluzione a basso costo ma un tuffo nella tradizione, e la tradizione si paga dovunque si va.

Insomma, chiunque sarà così fortunato da andare a scoprire l’America in auto non può esimersi dall’esperienza del motel per sentirsi veramente americani per una notte.

Le migliori catene di motel in USA

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Aggiungiti alla discussione