viaggiare sicuri usa
dove sei: Home » Viaggiare sicuri negli USA: informazioni e consigli per il 2021

Viaggiare sicuri negli USA: informazioni e consigli per il 2021

Questo post nasce dall’esigenza di provare a chiarire alcuni aspetti riguardanti i viaggi verso gli Stati Uniti d’America nel 2021.
Cercheremo di aggiornare con costanza questo post ma deve essere assolutamente chiara una cosa:

prima di pianificare un viaggio negli USA, per qualunque motivazione, lavoro, studio, piacere o per andare a trovare parenti, occorre informarsi in modo puntuale su siti affidabili, io ve ne indico solo uno: www.viaggiaresicuri.it/country/USA

Parliamo del sito gestito dal Ministero degli Esteri Italiano, nella home page troverete anche un questionario che ha lo scopo di informarvi sulla fattibilità del vostro viaggio.

In tempo di pandemia da sars-cov2 la situazione evolve in modo repentino e spesso imprevedibile: ci auguriamo tutti che da oggi si vada migliorando ma possono esserci ancora periodi difficili o emergenze che coinvolgono gli USA o l’Italia.

Assicurazione viaggio per gli USA con assistenza covid-19

Primo aspetto da chiarire: la polizza sanitaria di viaggio per gli Stati Uniti d’America.
Ho selezionato le migliori nella pagina dedicata all’assicurazione sanitaria USA. (potete dare uno sguardo e fare i preventivi con sconto).

Tutti i prodotti che troverete sono completi, affidabili e coprono le spese mediche anche in caso di covid-19.

Frontier assicurazioni, su richiesta (fino a 48 lavorative per l’elaborazione) rilascia anche la copia del certificato in Inglese. In ogni caso in tutti i certificati emessi sarà compresa la dicitura: “Nota: included covid 19 and pandemic coverage“.

Quando le assicurazioni non operano:

Le polizze viaggio non operano se:

  • gli USA diventano destinazione oggetto di sconsiglio da parte della Farnesina (vedi caso Brasile, UK, … per variante virus e blocco voli)
  • il vostro viaggio non è compatibile con le disposizioni di legge del nostro paese o degli USA. Ad esempio ad oggi non si può andare per turismo ma è ammissibile per altre motivazioni (vedi viaggiaresicuri.it)

Queste informazioni diventano quindi fondamentali perché arrivare negli USA fuori dalla legge e senza copertura assicurativa è l’opposto di una saggia scelta.
Entrambe le informazioni devono essere raccolte dai viaggiatori, non troverete compagnie che lo faranno per voi.

A tale scopo, il Ministero degli Esteri, sul portale viaggiaresicuri.it ha predisposto in questionario che può darvi una mano a definire la fattibilità del vostro viaggio e cosa comporta poi il rientro in Italia.

Requisiti e formalità di ingresso

Quando il turismo riaprirà i battenti o anche ora per chi viaggia per motivi contemplati dalla normativa è fondamentale comprendere cosa occorre per l’ingresso.

Ci immaginiamo che possa in futuro servire una certificazione dell’avvenuta vaccinazione (informazioni che magari potrà essere inserita nel passaporto), oppure avere un tampone negativo nelle 72 ore precedenti il volo.
La situazione evolverà e si tornerà a viaggiare ma per un periodo i requisiti saranno diversi dalla norma.

Da qui il solito consiglio: in fase di preparazione al viaggio, informatevi in modo approfondito sulle formalità di ingresso. E non viaggiate mai senza una buona polizza viaggio che copra anche le spese mediche in caso di covid-19.

Cosa può servire in viaggio

Se potete partire ricordate di portare con voi la mascherina, attualmente obbligatoria a bordo.
Gli aerei sono mezzi molto sicuri anche per quanto riguarda il rischio di diffusione del contagio in quanto l’aria in cabina viene cambiata di continuo.

Avere più di una mascherina per un lungo viaggio è una buona scelta ed io forse opterei per una ffp2 pe stare più tranquillo (anche se ore e ore con una mascherina così scomoda possono essere un incubo).

Portatevi un po’ di gel per igienizzare le mani (da meno di 100 ml ricordo).

In ogni caso, sappiate che per l’uso durante il soggiorno, le mascherine ed il gel possono anche essere acquistati direttamente negli Stati Uniti d’America.

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!