Info super importante!

Prima di partire per gli USA (o qualunque altra destinazione) non dimenticare di portare con te una buona polizza viaggio.
Ti aiuto io a scegliere quella giusta (con sconti super!)


Non c’è alcun dubbio che uno dei mezzi migliori per effettuare gli spostamenti, quantomeno quelli più lunghi, sia la cara buon vecchia metropolitana di New York City che pur non essendo tra le più nuove e pulite al mondo è davvero ben organizzata e riesce a portarvi quasi ovunque.

Manhattan è coperta in modo davvero capillare così come gli altri quattro distretti, per cui è difficile trovare una zona davvero non servita dalla subway newyorkese: con ben 25 linee e 469 stazioni sarà sempre al vostro fianco.

Nel caso poi preferiate evitare le stazioni nelle ore notturne potrete facilmente ricorrere al taxi. Questi, durante le caotiche ore diurne newyorkesi, possono essere decisamente cari, non solo come tariffa di base ma anche perché è molto facile restare imbottigliati nel traffico della città. Di notte la tariffa è leggermente maggiorata per quanto riguarda i taxi ma non c’è l’ingombro del traffico.

Il nostro consiglio è comunque di restare in superficie spostandosi a piedi il più possibile, ricorrendo poi alla metropolitana per gli spostamenti più lunghi.

Informazioni e consigli sulla metropolitana di New York

Appena arrivati nella prima stazione della subway recatevi presso una delle macchine automatiche (disponibile anche la lingua italiana!) per ottenere la vostra Metrocard: il nostro consiglio, se naturalmente decidete di utilizzare questo mezzo per i vostri spostamenti in città, è di acquistare un abbonamento compatibile con il numero di giorni della vostra permanenza; potete anche fare un abbonamento a corse ma dovrete valutarne l’effettiva convenienza.

L’abbonamento con la Metrocard

Con l’abbonamento disponibile nei tagli 7 days unlimited30 days unlimited, potete prendere tutte le linee della subway e tutti i bus dell’MTA (ad eccezione dei bus Express) per il periodo di tempo coperto. A questo indirizzo trovate maggiori informazioni sulle tariffe aggiornate ed anche su eventuali cambi di politica http://web.mta.info/nyct/fare/FaresatAGlance.htm.

biglietti metro

Mappa della metropolitana di New York

Fondamentale è avere sempre con se una mappa della metropolitana che potrete trovare nelle stazioni, potrete scaricarla per iOS e Android oppure potete consultarla qui new.mta.info/map/5256.
Di solito io utilizzo molto per calcolare velocemente gli spostamenti l’app di GoogleMap che richiede una connessione dati per funzionare al meglio: con queste avrete anche modo di valutare varie soluzioni in base al traffico.

Nella mappa individuerete varie linee distinte da varie colori e chiamate con lettere e numeri; la legenda è chiaramente interpretabile:

La prima cosa da comprendere è che per una stessa linea (ad esempio la verde nella legenda soprastante) ci sono treni Local (cerchio) ed Express (rombo). I primi fanno tutte le fermate mentre i secondi ne saltano alcune e sono quindi più veloci. Le stazioni identificate da cerchi neri sono solo solo per i local, quelle bianche ospitano entrambi, quindi anche gli Express.

Le linee bianche o nere che uniscono linee diverse presso una stessa stazione individuano la presenza di un collegamento sotterraneo percorribile a piedi. Se la linea è nera non dovete ripassare il ticket, se è bianca dovete farlo (e quindi il biglietto corsa singola non va bene, o meglio ne occorrono 2) mentre non ci sono problemi con l’abbonamento Unlimited.

Quando entrate all’interno di una stazione dovrete beccare la parte giusta perché alcune possono non essere collegate, quindi fate attenzione ai cartelli come ad esempio “Uptown & The Bronx” per treni che vanno genericamente verso nord oppure “Downtown & Brooklyn” per treni che invece si dirigono a sud. Vi assicuro che è molto più facile comprenderlo in loco che spiegarlo a parole.

la metro di new york è pericolosa?

La metropolitana di New York è pericolosa?

Le domande sulla pericolosità sono sempre molto gettonate, dedicando qualche riga a proposito spero di fornire la risposta che molti cercano. La subway newyorkese è generalmente sicura, magari eviterei di frequentare stazioni periferiche in orario notturno, per il resto vale la solita regola del buon senso.
Nella metro, negli anni, ho incontrato diversi soggetti “particolari” ma nessuno mi ha mai infastidito: c’è chi urla, chi parla da solo, chi balla, chi canta e chi va in giro mezzo nudo. Succede, ignorateli e vedrete che non dovrebbero esserci grossi problemi.

Una volta ho incontrato Ted Mosby (Josh Radnor) di How i Met your Mother, ma quella è un’altra storia!