• Search
Viaggi Indimenticabili negli USA
ellis island new york

Ellis Island a New York: guida alla visita

dove sei: Home » New York » Attrazioni » Ellis Island
andrea assicurazioni

Torna alle attrazioni

Zona: Lower Manhattan (Ellis Island)
Fermata Metro più vicina: raggiungibile mezzo traghetto (Battery Park)
Ideale per: conoscere la storia dei migranti e degli USA
Statua della Libertà e Ellis Island: ingresso prioritario o opzione flex
Statua della Libertà, Ellis Island e traghetto
Risparmia col Pass: New York City Pass
Clicca per GoogleMap™

Visitare il museo sull’immigrazione a Ellis Island

Ellis Island, un isolotto alla foce del fiume Hudson, è stato anticamente un arsenale militare fino al 1954, nonché punto d’ingresso per tutti gli immigrati che sbarcavano negli Stati Uniti.
Oggi l’edificio, non più utilizzato per gli scopi originari, ospita un Museo dell’Immigrazione visitabile con lo stesso biglietto che consente l’accesso alla Statua della Libertà.

ellis island new york

Durante i 60 anni della sua attività di centro di “prima accoglienza” ben 12 milioni di aspiranti cittadini statunitensi approdarono a New York attraverso Ellis Island. All’arrivo gli immigrati dovevano esibire i documenti di viaggio e, dopodiché, venivano ispezionati dai Medici del Servizio Immigrazione prima di essere accompagnati nella sala dei Registri per poter finalmente ricevere il permesso di sbarcare.
Ellis Island venne definitivamente chiuso nel 1954, dopo che nel 1924 vennero approvate le quote di ingresso dai rispettivi Paesi di origine. In quegli anni l’isola divenne anche un centro di detenzione per i rimpatri forzati e, durante la seconda guerra mondiale, vennero imprigionati cittadini giapponesi, italiani e tedeschi.

ellis island manhattan

Oggi, dopo il massiccio restauro dell’antico centro di accoglienza, è possibile visitare il dormitorio, la Great Hall dove si attendeva il proprio turno per i necessari controlli e infine il locale dove venivano ispezionati i bagagli degli immigrati. Il museo, suddiviso in tre piani, documenta la realtà di quegli anni, attraverso importanti documentazioni fotografiche.
Per raggiungere l’isolotto – uno dei quaranta sparsi per le acque di New York – è necessario prendere il battello da Battery Park o South Ferry- in partenza ogni trenta o quaranta minuti a seconda dell’orario in vigore – in direzione Statua della Libertà. La visita al Museo, tra l’altro, è già inclusa nel city Pass o nel New York Pass. Un consiglio: durante le vacanze e le festività, le code sono lunghissime. Meglio recarsi a Ellis Island la mattina presto, quando l’afflusso di turisti è molto più contenuto.

museo immigrazione ellis island

Fate attenzione alla tipologia del biglietto: l’ingresso standard permette di accedere al Museo dell’Immigrazione e alla Statua della libertà, mentre il Crown Ticket permette di salire fino alla corona della Statua per poter godere di un panorama unico nel suo genere. Un ingresso standard costa 18 dollari, mentre quello comprensivo della salita alla corona costa (oggi) circa 21 dollari.
Le misure di sicurezza sono piuttosto severe, per cui bisogna calcolare almeno quattro o cinque ore di tempo per poter visitare entrambe le isole (Ellis e Liberty).

Lascia un commento