• Search
Viaggi Indimenticabili negli USA
taxi new york

I Taxi di New York

dove sei: Home » New York » Trasporti » I Taxi di New York
andrea assicurazioni

Il taxi (detto anche Cab) è un mezzo davvero molto usato a New York, sia per la sua enorme offerta in termini numerici (incontrerete per strada centinaia e centinaia di taxi gialli), sia per il costo relativamente economico (non vi aspettate tariffe molto basse comunque, soprattutto dagli aeroporti).
Naturalmente se dovete spostarvi molto e non siete in 4 (numero massimo di persone che di solito possono entrare in un taxi), non c’è mezzo più economico dei trasporti offerti dall’MTA (bus & subway), però le tariffe dei taxi rispetto a molte altre città sono basse.

Di notte sono certamente consigliati in quanto più sicuri e anche veloci rispetto alla metropolitana i cui treni passano più di rado.
Prima raccomandazione, molto importante, è quella di servirsi solo ed esclusivamente di taxi con regolare licenza, quelli con la targa luminosa sopra che sono solitamente di colore giallo (a volte anche di altri colori). Mai affidarsi agli abusivi poiché non sapete con chi state avendo a che fare e difficilmente risparmierete qualcosa.

Tariffe dei taxi a New York

Come già detto, i taxi non sono il mezzo più economico per spostarsi in città ma in alcuni casi possono essere comunque molto utili e a tratti anche convenienti.

  • Brevi spostamenti: siete in una zona magari anche poco servita dalla metropolitana e dovete fare un tratto breve e con poco traffico? Allora valutate bene se fermare un taxi e risparmiare tempo. Io ad esempio l’ho preso poco tempo fa per
  • 3 o 4 persone: se siete questo numero di viaggiatori allora la tariffa si divide ed i costi conseguentemente si ammortizzano
  • Ore notturne: nonostante il supplemento di 1 dollaro, a notte fonda o in particolari zone della città può essere una buona idea servirsi dei taxi.

Quando fermate un taxi in strada il tassametro parte sempre da 2,5 dollari e poi si calcola la tariffa aggiungendo unità da 0,6 dollari ogni quinto di miglio oppure ogni 60 secondi se il taxi va sotto le 6 miglia orarie o è fermo. Inoltre sono previsti piccoli supplementi per corse notturne o in orari di punta nei giorni feriali. Inoltre ci sono 0.5 dollari a corsa di imposta.

In ogni caso tutte queste informazioni saranno calcolate dal tassametro: potrete pagare sia cash sia con carta di credito: è di norma lasciare una mancia del 10-15%, come nei ristoranti d’altronde.

Calcolare la tariffa del taxi

Se avete paura di spendere troppo potreste sia provare a chiedere al tassista di darvi un’idea del costo della corsa, sia ricorrere ad un servizio online molto utile e anche abbastanza preciso nella stima. Naturalmente fa riferimento ad una corsa senza particolari imprevisti, quindi prendetelo comunque come una previsione non attendibile al 100%.

Il servizio in questione è www.taxifarefinder.com che permette appunto di stimare il costo del viaggio in taxi da un indirizzo ad un altro (o un punto di interesse).

Fermare e prendere un taxi a New York

Fuori dall’aeroporto, da attrazioni o luoghi molto frequentati è facile che troverete la coda di taxi che aspetta i clienti: in quel caso si va dal primo libero seguendo la fila e ci si accorda.

La maggior parte delle volte però dovrete chiamarlo mentre voi siete sul ciglio della strada e tanti taxi gialli sfrecciano vicino a voi.

Il taxi è libero?

La primissima cosa da fare è adocchiare un taxi libero che si sta avvicinando, per farlo basta notare l’insegna luminosa sul tettino: se è accesa allora vuol dire che è libero, facendo attenzione che però non ci sia la scritta “off duty“, significa che il taxi in questione non è in servizio e quindi non si fermerà alla vostra chiamata.

Quando vedete avvicinarsi quello giusto, guardate in modo deciso verso di esso, alzate il braccio e se volete anche essere scenici urlate pure “taaaaaaxxxxxxxi”. Se questo si ferma vuol dire che avete fatto tutto bene.

Accordarsi prima di salire sul taxi

Prima di salire a bordo è bene specificare dove volete andare, cercate di essere precisi che farsi lasciare a 500m da dove volete in realtà andare è un attimo. Se avete l’indirizzo o l’incrocio esatto è molto meglio.

Di solito i taxi possono ospitare fino ad un massimo di 4 persone (o meno se avete anche le valige); tuttavia esistono anche i cosiddetti Van che possono trasportarne 6 ma è più raro trovarne per strada.
Leggo in giro tante strategie “per non farsi fregare“, a me sinceramente nessuno mi ha mai fregato e farsi passare “per uno del posto” mi pare molto complicato. Ci sono tassisti simpatici e tassisti antipatici ma la scelta di fare la strada più breve o no sta a loro (anche se per legge dovrebbero). Voi potete sempre controllare con GoogleMap quello che stanno combinando.

La carta dei diritti

Chi viaggia a New York City con i taxi regolari ha sanciti una serie di diritti, alcune sono regole che il tassista deve rispettare e se non lo fa potrete segnalarlo al 311.

Queste regole, tra cui quella che sancisce il vostro diritto a scegliere la strada per arrivare a destinazione, le trovate scritte sul sito hwww.nyc.gov/html/tlc/html/passenger/rights.shtml

Taxi dagli aeroporti

Il taxi è uno dei mezzi disponibili in tutti e tre i principali scali dell’area metropolitana di New York (JFK, Newark, LaGuardia). I tassisti con licenza non vi verranno a cercare nel terminal ma sarete voi a mettervi in fila all’uscita e aspettare di essere saliti a bordo.
Se volete potrete chiedere una stima dei costi per arrivare alla vostra destinazione.

Uber a New York

Uber va molto negli states e anche a New York. Ho avuto modo di provarlo e devo dire che funziona. Sicuramente è un servizio che presenta meno tutele per i passeggeri ma è più economico e spesso anche più pratico. Si scarica l’app, si chiama il tassista uber più vicino e si paga, sempre tramite l’app.
Esistono varie tariffe, dalle ecomiche X e XL alle premium Black o SUV: vi invito a collegarvi qui www.uber.com/it/cities/new-york/ per scoprire tutte le informazioni utili su questo servizio: se decidete di provarlo, informatevi bene prima!

Lascia un commento