myusa.it
grand canyon guida
dove sei: Home » Parchi Nazionali USA » Parco Nazionale Grand Canyon

Parco Nazionale Grand Canyon

Torna ai Parchi USA 

Grand Canyon National Park, la meraviglia dell’Arizona

Non si rimane insensibili alla vista del Grand Canyon, non è umanamente possibile. La sua maestosa bellezza, la sua minacciosa grandiosità che fa sentire piccoli e insignificanti trasmettono ai milioni di visitatori che lo ammirano ogni anno delle sensazioni uniche, violente. Non è una visione soave e rilassante quello che il Grand Canyon offre, niente tinte pastello e forme gentili: le dimensioni dei rilievi, le loro forme aguzze e contrastate, la confusione ottica che si genera nell’osservare un panorama così denso di elementi e i colori forti delle rocce, la rendono inquietante, quasi lugubre la sera o quando i frequenti temporali estivi si abbattono con violenza inaudita su questo angolo di mondo. Ma non per questo meno meravigliosa.

Come visitare il Grand Canyon

Il cosiddetto Grand Canyon è un tratto del fiume Colorado, che nel corso dei millenni ha prima contribuito con i sui detriti a costruire l’immenso altopiano chiamato Colorado Plateau, che insiste su ben 5 stati americani (Nevada, Utah, Arizona, New Mexico e la parte sud del Colorado), e poi ha apposto la sua firma indelebile penetrando nella roccia friabile per oltre 1 Km di profondità, creando questa gigantesca spaccatura larga in media 16 Km ma lunga ben 446 Km! Non è l’unico canyon del Colorado Plateau, ve ne sono moltissimi altri, ma è l’unico a meritarsi l’appellativo di “Grand”! la quasi totalità di questa vastissima superficie è protetta dal Grand Canyon National Park.
Il Canyon divide di fatto il parco in 2 metà: il North Rim e il South Rim, in pratica il bordo nord e il bordo sud. Nonostante la distanza in linea d’aria fra i 2 bordi sia minima, in quanto corrisponde alla larghezza del canyon, non esistono ovviamente vie di comunicazione diretta: a titolo di esempio se si vuole raggiungere il Centro Visitatori del North Rim partendo da quello del South Rim bisogna mettere in conto ben 354 Km di strada. In America, i concetti di spazio e distanza sono differenti da come li intendiamo noi europei, abituati a una terra in cui tutto è minuscolo e proporzionato: in America tutto è sconfinato.

grand canyon visitare

Il South Rim, ubicato in Arizona, è quello che si raggiunge più facilmente ed è aperto tutto l’anno. La città più vicina al Visitor Center è Flagstaff, da cui si impiegano meno di 2 ore per arrivare percorrendo la US. Il Visitor Center è raggiungibile anche dall’aeroporto del Grand Canyon, con piccoli voli da Las Vegas, o in treno da Williams (una piccola cittadina non lontano da Flagstaff) a mezzo di carrozze panoramiche per quali conviene prenotare per tempo.

Il North Rim, invece, è chiuso durante l’inverno per via delle condizioni climatiche, e si raggiunge solo con a mezzo automobile percorrendo per intero verso sud la AZ-67 fino al Visitor Center.
Gli aeroporti in zona sono molti, anche se non proprio vicinissimi: Flagstaff, Phoenix, Salt Lake City, ma soprattutto Las Vegas che offre 2 vantaggi: voli frequentissimi da quasi ogni aeroporto americano (meglio evitare di arrivare il venerdì o di partire la domenica, quando i prezzi aumentano per sfruttare il business dei giocatori d’azzardo del fine settimana) e distanze tutto sommato ragionevoli sia dal North Rim che dal South Rim, che si raggiungono percorrendo strade di selvaggia bellezza e ricche di poesia. Il modo migliore per vedere 2 aspetti diametralmente opposti dell’America in pochissimo tempo: 2 mondi così vicini eppure così lontani.

grand canyon viaggio

Dormire nei pressi del Grand Canyon!

Hotel a Tusayan | Hotel a Williams | Hotel a Flagstaff

L’offerta in termini di alloggio è ovviamente ampia: ai centri sopra elencati si aggiungono le cittadine più piccole come Tusayan, 11 km a sud del South Rim, mentre Jacob Lake è quella più vicina al North Rim (ma in questo caso si parla di una distanza di circa 75 dal North rim, come detto ben più inaccessibile). E’ possibile comunque alloggiare anche all’interno del parco, sia in prossimità del south Rim che del North Rim: in questo caso tutte le informazioni necessarie si trovano alla pagina web del National Parks Service (nps.gov). Bisogna in ogni caso tenere conto che gli alloggi del North Rim sono operativi solo a partire da maggio, e in ogni caso è bene prenotare con molto anticipo vista la poca disponibilità a fronte della grandissima richiesta. Sono disponibili alcuni alloggi anche sul fondo del canyon per coloro che decidono di scendere: anche in questo caso è necessario prenotare con largo anticipo.
All’interno del parco si trovano anche alcuni ristoranti.

Quando andare

Il Gran Canyon è spettacolare tutto l’anno, sia sotto la neve invernale che d’estate quando il rischio disidratazione da calore è elevatissimo. Ogni momento dell’anno offre la sua magia. Bisogna però essere pronti a tutto, soprattutto se ci si vuole addentrare nei suoi meandri, perché i cambiamenti sono repentini: io sono andato a Luglio e per 15 minuti buoni siamo rimasti chiusi in macchina, scossi da scrosci di pioggia che facevano temere per l’integrità dei cristalli. Prima e dopo….il sole più splendente!

Vola in Arizona (Phoenix)

[mappress mapid=”52″]

1 commento

  • Ciao Andrea. E’ molto bello quello che fai. Anche io adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti. In Agosto 2016 ho percorso la route 66 da Chicago a Los Angeles. Ovviamente, il Grand Canyon è stata una tappa obbligatoria anche se ”fuori strada”. Così come la Monument Valley e la Pietrified Forest. Sono tutti luoghi meravigliosi. Per quante foto,video ecc una persona può vedere, trovarsi davanti a queste meravigliose bellezze è indescrivibile. E’ stato davvero un viaggio indimenticabile.Ho creato una pagina facebook sulla quale pubblico foto ricordo del viaggio.Si chiama route 66 il mito. E’ un modo per tener vivo il ricordo giorno dopo giorno.Spero davvero di tornare presto negli Stati Uniti.Grazie per ciò che fai. A presto, Pierpaolo Bombino.

Vuoi ricevere informazioni utili, sconti riservati e materiale super per pianificare i tuoi viaggi in USA? Iscriviti, odiamo lo spam quanto te!

Cliccando su "Voglio i Consigli di Viaggio!" , autorizzi myusa.it nella persona di Andrea Tobanelli al trattamento dei Suoi dati nel pieno rispetto del D.lgs 196/2003. Non riceverai mai spam.

Responsabile Contenuti

Andrea Tobanelli

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Seguimi Su

Vuoi chiedere informazioni e consigli oppure raccontare il tuo viaggio in USA? Iscriviti al nostro gruppo privato su Facebook!

Vai al Gruppo Facebook!