myusa.it
itinerario new york
dove sei: Home » Tour Città USA » itinerario New York

Itinerario New York in 5 giorni, 7 giorni, 3 giorni, 10 giorni

Organizzare la visita a New York

Pianificare un viaggio a New York non è mai così semplice ed immediato, o almeno non lo è la prima volta che ci si mette piede. Si tratta di una città davvero sconfinata che possiede un gran numero di cose da non perdere ed è complesso adattare l’itinerario al tempo che si ha a disposizione.
Parliamo subito chiaro, per vedere New York come si deve servirebbero come minimo 10 giorni, d’altronde posso assolutamente capire che non sempre si ha a disposizione così tanto tempo, molte volte si preferisce vedere anche altro e magari continuare con un on the road per il North East USA (o anche prendere l’aereo verso la West Coast).

Le risorse per viaggiare al meglio e spendere poco
[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”moon-office”] Hotel a New York
[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”awesome-plane”] Voli per New York
[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”moon-car”] Noleggio auto a New York
[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”awesome-heart”] Assicurazione Viaggio
[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”moon-ticket”] Ticket attrazioni e tour organizzati

Ecco perché in questa sezione vorremmo darvi una mano ad organizzare la visita in base al tempo che si ha, proponendo un itinerario di 5 giorni che potrà essere facilmente allungato (6, 7, 8, 10,…) o anche accorciato a 3.

new york 3 giorni

Itinerario di 5 giorni a New York

Cinque giorni pieni a New York possono consentire di farsi un’idea su questa fantastica metropoli, è possibile approfondire la visita quantomeno di Manhattan lasciando la possibilità di un giorno a Brooklyn. Il tutto dipende dal visitatore, dai ritmi che riesce a tenere, dai suoi interessi.

[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”awesome-pencil”] Personalizzare gli itinerari
Quelli che proponiamo sono essenzialemente dei prototipi di itinerario, ognuno poi dovrà necessariamente riadattarli alle proprie possibilità, ai propri interessi, al proprio tempo a disposizione. Anche il meteo influisce sulla messa in atto del piano di marcia, potreste dovervi rifugiare in uno o più musei per sfuggire alla pioggia. Quindi studiate molto bene la città in modo da saper ri-pianificare la tabella di marcia in base alle situazioni che troverete una volta a New York ed anche in base ai vostri personalissimi gusti.

[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”awesome-picture”] Inserire musei e posti al chiuso
Se il vostro itinerario include musei (e mi auguro almeno il MET ed il MoMA) dovrete essere bravi ad inserire la loro visita all’interno dell’itinerario. Stesso discorso può valere per altre attrazioni che si svolgono al  chiuso come una partita di NBA, uno spettacolo in un teatro di Broadway,…

[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”awesome-camera-retro”] Osservatori Panoramici
Manhattan ha 3 principali osservatori, parliamo del Top of The Rock al Rockfeller Center, dell’Empire State Building e del più recente One World Observatory presso il New World Trade Center. Sono tutti davvero belli, l’ultimo è il più alto; se ne dovrete scegliere uno mi sentire di consigliarvi il Top of The Rock perché posizionato ottimamente sulla Midtown e vi consentirà di vedere bene tutta Manhattan fino alla zona finanziaria e Central Park guardando verso nord.

[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”awesome-wrench”] Aggiusta l’itinerario in corsa
Se un giorno termini il programma ed hai ancora tempo, togliti qualcosa previsto per i giorni successivi. Stesso discorso per il contrario, se non riesci a fare tutto spostalo al giorno dopo e se capisci che il programma ha un ritmo troppo serrato per te, elimina qualcosa!

[icon color=”#444444″ size=”21px” target=”_blank” name=”awesome-star”] Tutte le guide alle singole attrazioni le trovate QUI

pianificare new-york

Giorno 1: Lower Manhattan + Financial District

Il primo giorno disponibile dovrete svegliarvi presto e prendere il primo traghetto della State Cruises da Battery Park per visitare Liberty Island (dove si trova la Statua della Libertà) ed Ellis Island dove si trova il Museo sull’immigrazione. Siamo nell’estremità sud di Manhattan. Visitate la bellissima Statua della Libertà e velocemente anche il toccante museo di Ellis Island, godetevi lo skyline della Lower Manhattan.
Tornate sulla terraferma sempre con il battello State Cruises (è previsto il tour circolare Liberty-Ellis-Battery Park) e iniziate ad esplorare la bellissima zona finanziaria, possibilmente in un giorno feriale. Tra il caos dei lavoratori resterete sempre con la testa rivolta verso l’alto, questa è la zona con gli edifici più imponenti della città. Raggiungete Wall Street e fatevi un giro li intorno, tra la New York Stock Exchange, la Federal Reserv, il Federal Hall, la Trinity Church e toccate le parti intime del Toro di Wall Street che sembri portare bene!
Quindi concludete con la visita del New World Trade Center, quello che è stato ricostruito sulle spoglie di Ground Zero. Fate un giro al memoriale, rivivete il dramma di quell’11 settembre al 1/11 Museum e magari salite sul bellissimo One World Trade Center che oggi è il grattacielo più alto della città.

Giorno 2: Lower East Side + SoHo & Tribeca + Chelsea

Anche il secondo giorno è ricco di impegni. Si continua con la risalita da sud a nord di Manhattan e ci si dirige subito sulla Lower East Side dove potrete cominciare con una visita a Little Italy e Chinatown. Mentre la prima ha ormai perso gran parte del suo fascino e dei suoi abitanti, la comunità cinese è in continua espansione e sarete per un po’ trasportati a Pechino: visitate Columbus Park ed addentratevi per le vie del quartiere cinese più grande di New York.
Proseguite verso nord (NoLIta) e arrivate a SoHo e Tribeca, girate per questi interessantissimi e tranquilli quartieri ammirando la più grande concentrazione di edifici in ghisa. Attraversate queste vie e arrivate sino al Greenwich Village, uno dei luoghi storici di New York, oggi dimora di intellettuali, artisti e studenti della New York University.
Cercate di non arrivare di pomeriggio troppo tardi a Chelsea, altro quartiere top perché qui vi aspetta un giro obbligatorio sulla High Line, il parco sopraelevato e al Chelsea Market. Se vi resta tempo ci sarebbe da fotografare (un po’ più a est) il Flatiron Building e magari un giretto a Union Square che magari potete far slittare al giorno 3.

Girono 3: Midtown Manhattan

Il terzo giorno è dedicato al cuore di Manhattan, la Midtown a partire però da Herald Square proseguendo verso nord. Fate una sosta a Bryant Park quindi verso il Teather District con la sua illuminatissima Times Square (dove probabilmente sarete già stati di sera e dove tornerete ancora): date un occhio ai famosissimi teatri di Broadway e proseguite sulla Fifth Avenue, la via dello shopping più celebre al mondo. Raggiungete prima la St. Patrick Cathedral e il bellissimo complesso del Rockfeller Center (dove viene fatto l’albero a Natale) e salite sull’osservatorio del Top of The Rock, forse il più bello di new York City. Da queste parti c’è anche lo stupendo MoMa (museum of modern art).

itinerario new york 7 giorni

Giorno 4: Central Park + Upper West Side + Morningside Height + Harlem

Il quarto giorno, l’ultimo da dedicare a Manhattan si inizia con Central Park, potete entrare dalla parte sud (la più interssante) oppure dal nord e scendere, ma poi abbinate anche lUpper West Side con Morningside Heights, la Columbia University, la chiesa di St. John The Divine, il Riverside Park. Continuate quindi per Harlem: se andate la domenica mattina potete assistere ad una messa Gospel ma allora iniziate proprio da questa. Per velocizzare la visita a Central Park durante la bella stagione noleggiate una bici, se il tempo è brutto o siete in pieno inverno potete ridurre il tempo dedicato. Nei pressi di Central Park c’è il Metropolitan Museum e il Museo di Storia Naturale.

Giorno 5: Brooklyn Heights + Brooklyn Bridge + Willliamsburg + DUMBO

L’ultimo giorno, che sia pieno, lo dedichiamo a Brooklyn! Fate un bel giro nell’interssante quartiere di Brooklyn Heights ed imboccate la Brooklyn Heights Promenade che offrer una vista magnifica sulla Lower Manhattan. Continuate visitando il Brooklyn Bridge Park e attraversate il celeberrimo Ponte fino a raggiungere Manhattan, un’esperienza strepitosa!
Prima o dopo tutto ciò cercate di trovare un paio d’ore per visitare i quartieri di DUMBO e quello di Williamsburg dove si respira la vera atmosfera newyorkese.

itinerario new york 5 giorni

Se avete qualche giorno in più potete fare lo stesso itinerario ma in modo più blando, oppure aggiungere dell’altro. Ad esempio:

[icon color=”#444444″ size=”18px” target=”_blank” name=”awesome-upload”] Altri Musei: Frick Collection, Brooklyn Museum, Solomon R. Guggenheim
[icon color=”#444444″ size=”18px” target=”_blank” name=”awesome-upload”]  Gita a Coney Island, nel profondo sud di Brooklyn
[icon color=”#444444″ size=”18px” target=”_blank” name=”awesome-upload”]  East Village di Manhattan
[icon color=”#444444″ size=”18px” target=”_blank” name=”awesome-upload”]  Il Lincoln Center
[icon color=”#444444″ size=”18px” target=”_blank” name=”awesome-upload”]  Una bella gita fuori porta, sugli Hamptons di Long Island ad esempio

Responsabile Contenuti

Andrea

Adoro viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti che sono da sempre la mia meta preferita. Nel 2009 ho deciso di fondare myusa.it per aiutare tutti coloro che desiderano organizzare una visita negli USA!

Seguimi Su

Vuoi chiedere informazioni e consigli oppure raccontare il tuo viaggio in USA? Iscriviti al nostro gruppo privato su Facebook!

Vai al Gruppo Facebook!